Mazara partecipa all’esercitazione di Protezione Civile regionale

78

Nel ricordo del terremoto che 50 anni fa sconvolse la Sicilia occidentale. Esercitazione di Protezione Civile regionale alla quale partecipa la Città di Mazara del Vallo con i suoi uomini e con i propri strumenti.

Nel ricordo del drammatico terremoto che 50 anni fa colpì la Valle del Belice quest’oggi l’intero territorio colpito da quel sisma partecipa a questa esercitazione.

Le Città coinvolte con le loro sedi locali di Protezione Civile, coordinate dalla rete di protezione civile regionale, stanno effettuando una esercitazione per la verifica delle strumentazioni e per testare la rapidità di risposta in caso di evento sismico.

”Attraverso tali esercitazioni – ha detto Michele Di Stefano, funzionario regionale di Protezione Civile – testiamo la macchina di protezione civile regionale. In occasione della ricorrenza del terremoto della Valle del Belice – ha aggiunto – abbiamo coinvolto i comuni che allora furono coinvolti dal sisma per provare i macchinari e verificare la prontezza di quegli uomini e associazioni che eventualmente, ci auguriamo mai, dovrebbero intervenire con prontezza”.

“La nostra sede di Protezione civile, all’interno dell’autoparco comunale, si è attivata per testare tutti i nostri macchinari e quello che potrebbe essere il nostro contributo in caso di emergenze. Un’esercitazione che serve per verificare nella pratica la nostra attività e che può aiutarci a migliorare laddove risulti necessario” ha detto il Comandante della Polizia Municipale e responsabile della Protezione civile comunale, Salvatore Coppolino.

Nell’esercitazione sono coinvolte complessivamente 25 città delle provincie di Trapani, Palermo e Agrigento.