Promozione del territorio: finanziati due progetti per Pantelleria

236

Sono due i progetti che ‘Assessorato Regionale delle Attività Produttive ha finanziato nell’ambito della programmazione “Internazionalizzazione, Attività Promozionale e PRINT”, che permetteranno attività di promozione e sviluppo del territorio isolano e dei prodotti di Pantelleria. La sinergia tra istituzioni e privati, che ha consentito l’efficacia dei progetti, ha avuto la regia del direttore del Parco Nazionale, Antonio Parrinello, nel lavoro di mediazione fra i partners coinvolti: Comune, due agenzie di viaggio, Parco e Cooperativa Capperi. Il progetto pantesco posizionato al 7° posto, con il titolo “PASSITO DI PANTELLERIA”, è stato presentato dal Comune di Pantelleria in qualità di Ente pubblico e dal Consorzio Travel & Island e da Vivere Pantelleria come Enti privati. I tre soggetti proponenti si sono associati in una ATS/Partenariato come previsto dal bando. Il progetto posizionato al 36° posto della graduatoria regionale, con il titolo “I CAPPERI DEL PARCO” vede associati, sempre in una ATS, L’Ente Parco Nazionale Isola di Pantelleria in qualità di Ente pubblico e la Cooperativa Agricola Produttori Capperi come Ente privato.

I due progetti di presentati per Pantelleria, prevedono un costo di 50.000 euro ed hanno ottenuto dalla Regione un finanziamento a fondo perduto di euro 45.000, per attività promozionali si svolgeranno in Francia, Danimarca e Pantelleria con invito sull’Isola di operatori Turistici e dell’enogastronomia dei due paesi.

A Copenaghen e Parigi, in collaborazione con la Compagnia DAT, si svolgeranno focus sull’incoming turistico del mercato obiettivo e coinvolgimento dei tour operator locali, buyers del comparto agroalimentare e giornalisti del settore; a Pantelleria si organizzeranno veri e propri educational rivolti ad operatori del mercato estero per promozione dei prodotti con visita conoscitiva del territorio e coinvolgimento del comparto turistico ricettivo dell’isola con l’obiettivo di strutturare pacchetti turistici rivolti al turismo enogastronomico.