Montevago, al via servizio di mensa scolastica. Convenzione tra Comune e Alberghiero di Sciacca

Saranno gli studenti dell’istituto alberghiero di Sciacca a cucinare per i bambini delle scuole montevaghesi. Prenderà il via il 3 novembre, infatti, il nuovo servizio di mensa scolastica nelle scuole di Montevago grazie a una convenzione stipulata tra l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Margherita La Rocca Ruvolo e l’Istituto  professionale Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera “Amato Vetrano” diretto dalla preside Caterina Mulè.

Una convenzione che consentirà agli studenti dell’istituto saccense di avviare un percorso di formazione e di avvicinamento al mondo del lavoro. I pasti saranno preparati per gli alunni della scuola dell’infanzia “Biagio Marino” e della scuola primaria “Eleonora Gravina” dell’Istituto comprensivo “Giuseppe Tomasi di Lampedusa” che finora sono stati privi del servizio di refezione scolastica.

L’accordo prevede una spesa di 11.000 euro a carico del comune di Montevago per il compenso e gli eventuali oneri accessori destinati al tutor che coordinerà il lavoro degli studenti aspiranti chef. Il servizio di mensa scolastica sarà così garantito, come prevede la convenzione, fino al 31 maggio 2019.