Guardia di Finanza: conclusa l’operazione “Port Utility”. Contrasto agli illeciti in materia di spesa pubblica e regolarità appalti

174

6 misure cautelari e sequestri per oltre un milione di euro.

La Guardia di finanza di Siracusa, a conclusione di una indagine coordinata dalla locale Procura della Repubblica, sta eseguendo 6 arresti (1 in carcere e 5 domiciliari) e 2 misure interdittive nei confronti di altrettanti professionisti.

In corso anche il sequestro di 1 societa’ e di somme per circa 1.000.000 di euro. L’operazione, denominata “Port Utility”, svela un articolato sistema di alterazione delle gare d’appalto bandite  Dall’autorità portuale di Augusta per la realizzazione di importanti opere infrastrutturali del locale porto commerciale finanziato con contributi nazionali e comunitari. I dettagli nel corso di una conferenza stampa che si terrà nella sede della Guardia di Finanza di Siracusa alle ore 11 dell’8 novembre alla presenza del Procuratore aggiunto dott. Fabio Scavone, del Sostituto Procuratore dott. Tommaso Pagano, del Comandante Provinciale Col. T.St Luca De Simone e del Comandante del nucleo Pef Ten. Col. Antonino Sciabarrà.