Rapina tabaccheria armato di pistola, arrestato 20enne

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania hanno arrestato il 20enne catanese Orazio Vicino, per rapina aggravata.

Il 10 maggio scorso, il criminale, giunto a bordo di uno scooter condotto da un complice non ancora identificato, armato di pistola e con il volto travisato da passamontagna, ha fatto irruzione nel bar tabaccheria di via Missori 53 dove, sotto la minaccia dell’arma, costrinse il titolare a consegnargli 2.000 euro in contanti per poi fuggire via a piedi. Analizzando le immagini registrate dalle telecamere attive nell’esercizio commerciale, i militari hanno orientato le indagini proprio nei confronti del 20enne catanese. Fornendo al magistrato titolare del fascicolo validi indizi, i carabinieri hanno ottenuto un decreto di perquisizione sia nell’abitazione che all’interno della cella del carcere di Ragusa, dove nel frattempo il malvivente era stato ristretto per altro reato pochi giorni dopo la rapina. Perquisizioni che hanno consentito di rinvenire e sequestrare il giubbotto e la tuta utilizzati dal giovane malvivente per compiere il reato.