Mazara. Nuova ordinanza su modalità e procedura del servizio di raccolta dei rifiuti differenziati

114

“Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti dal servizio di raccolta differenziata porta a porta in tutto il territorio comunale. I dati raggiunti sono ragguardevoli e siamo certi che tenderanno ulteriormente a crescere. Permangono purtroppo soggetti che continuano imperterriti ad abbandonare i rifiuti per strada non curanti del bene pubblico. Intensificheremo i controlli contro l’abbandono dei rifiuti da parte degli incivili, nel frattempo è giunto il momento di regolamentare e perfezionare il sistema porta a porta”.

Lo ha detto il sindaco di Mazara del Vallo, on Nicola Cristaldi annunciando l’emanazione dell’ordinanza n.111 del 19 Novembre 2018 su: modalità e procedura del servizio di raccolta dei rifiuti differenziati con il sistema “porta a porta” in tutto il territorio comunale al fine di incrementare le percentuali di Raccolta.

La nuova ordinanza regolamenta il sistema di raccolta rifiuti differenziati ‘porta a porta’ e stabilisce le nuove sanzioni pecuniarie in caso di trasgressione. Nulla cambia in termini di calendario e di sistema di raccolta. Nei giorni dispari (Lunedì-Mercoledì-Venerdì) la raccolta riguarderà Umido/Organico e Secco residuale, mentre nei giorni pari (Martedì-Giovedì-Sabato) si procederà alla raccolta del Multimateriale e del Vetro.

Nel testo dell’ordinanza di specifica che i rifiuti possono essere inseriti nei mastelli anche con sacchetto di plastica purché lo stesso sia compostabile/biodegradabile per le frazioni di Umido/Organico/Scarti di Cucina e invece sia trasparente o semi trasparente nel caso di multi materiale e secco residuale. Nessun sacchetto invece deve essere usato per il vetro. E’ fatto divieto assoluto di utilizzo dei sacchi neri che non consentono una sommaria ispezione del rifiuto presente all’interno.

I mastelli devono essere esposti davanti la propria abitazione dalle 19,00 della sera prima e sino massimo alle 05,00 del giorno previsto di raccolta e si ribadisce che la domenica e le giornate festive il servizio non viene effettuato. In presenza di contenitori e/o sacchi contenenti rifiuti non conformi alle tipologie da raccogliere, il Gestore non raccoglierà i rifiuti provvedendo: alla segnalazione della circostanza all’utenza interessata, mediante l’applicazione sul contenitore/sacco di un apposito adesivo di non conformità; all’archiviazione dei dati relativi alle irregolarità rilevate; nel caso di reiterazione del conferimento non conforme, il Gestore comunicherà alla Polizia Locale, al fine dell’applicazione delle sanzioni previste in materia, i dati dell’utenza ritenuta responsabile. La sanzione prevede una multa da un minimo di 300 euro in caso di prima infrazione e di 600 euro in caso di recidiva.

Nei casi di abbandono dei rifiuti, qualora la natura degli stessi non comporti reato, si applica: per la prima infrazione la sanzione di €. 300,00 (euro trecento/00), e nei casi di recidiva si applica la sanzione di €. 600,00 (euro seicento/00). Se l’abbandono riguarda rifiuti pericolosi, la sanzione amministrativa è aumentata fino al doppio