Consiglio Comunale Marsala: approvati i due debiti fuori bilancio per l’espropriazione dell’area artigianale

83

In totale si spenderanno 2milioni e 800mila euro

Nella seduta di Consiglio comunale che si è tenuta ieri pomeriggio, il presidente Enzo Sturiano ha proceduto all’approvazione di quattro atti deliberativi.

Dopo alcune brevi comunicazioni, l’Assise di Palazzo VII Aprile ha proceduto al prelievo e alla successiva approvazione dei due debiti fuori bilancio per complessivi 2 milioni e 800 mila euro relativi all’Espropriazione per la realizzazione di un insediamento produttivo artigianale nella contrada Amabilina. Preliminarmente (durante le comunicazioni) il Consiglio, su proposta della consigliera Letizia Arcara, aveva votato favorevolmente una mozione sulla disabilità nella quale lo stesso rappresentante di Sala delle Lapidi, assieme ad altri colleghi, ha chiesto l’indizione di un Consiglio comunale aperto su questa tematica il prossimo 3 dicembre, Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità. Successivamente all’approvazione dei due debiti fuori bilancio,su proposta di Aldo Rodriquez è stato dapprima prelevato e successivamente votata all’unanimità, la mozione inerente la collocazione nel territorio comunale di un distributore automatico di acqua naturale e frizzante. L’atto, prima della votazione, è stato emendato su richiesta del consigliere Giovanni Sinacori che ha fatto presente la necessità di avere sul territorio più punti di distribuzione da individuare attraverso una pianificazione. Il Consiglio si riunirà nuovamente giovedì prossimo (ore 16,30) allorquando vi sarà la presenza in aula del Sindaco Alberto Di Girolamo. In vista di questa seduta i capigruppo si riuniranno mercoledì prossimo per concordare l’ordine dei lavori e per decidere in merito alla seduta aperta sulla disabilità chiesta dalla Arcara.