Mazara del Vallo e Castelvetrano insieme per la Giornata contro la violenza di genere

Una quattro giorni di eventi nell’ambito della settimana del 25 Novembre, Giornata contro la violenza di genere, a Mazara del Vallo e Castelvetrano, per sensibilizzare al tema, facendo leva sulla prevenzione.


Il calendario di incontri è così composto:
Giovedì 22 Novembre alle ore 9.30 si terrà la conferenza dal tema “Rel-Azioni dipendenti, connessioni tra dipendenza e violenza”, al Liceo Artistico ‘Don Gaspare Morello’.
Venerdì 23 Novembre alle ore 9.00 a Palazzo della legalità si terrà l’incontro con gli studenti, a cura dell’Associazione Demetra e in serata, alle ore 20.00 è in programma la Piecè teatrale “Fior de… Teatro sebben che siamo donne”, al Cine teatro Marconi di Castelvetrano, a cura dell’Associazione Palma Vitae.
Sabato 24 Novembre alle ore 15.30 si terrà il Convegno dal tema “Donna, bersaglio perfetto”, alla Saletta La Bruna a Mazara del Vallo, a cura dell’Associazione Demetra.
Domenica 25 Novembre – Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne – è in programma un’Estemporanea di pittura dal titolo “Dagli occhi al cuore”, alle ore 10.30 in Piazza della Repubblica a Mazara del Vallo, a cura della Coop. Alma (per info e iscrizioni gratuite telefonare al 3281124079, anche tramite whatsapp o il profilo fb Alma Percorsi) e il pomeriggio dello stesso 25, alle ore 18, la Rappresentazione teatrale “Giacominazza” di e con Luana Rondinelli al Cineteatro Rivoli a Mazara del Vallo, con la Produzione di Piero Indelicato.


 “Abbiamo lavorato con l’idea di mettere insieme il bello e il buono che c’è nella nostra società – dice la dott.ssa Maria Russo – con la consapevolezza della fondamentale importanza di lavorare all’insegna dell’integrazione e della concertazione delle risorse disponibili, facendo “rete” attorno al disagio sociale. C’è una parte sostanziosa della nostra stessa società, che tutti noi abbiamo imparato a conoscere, che sta male e fa male. Credo sia dovere unanime rivolgerle attenzione e impegnarci affinché i valori più sani fungano da cura e da fattori protettivi. A nome di tutte le associazioni e istituzioni coinvolte – conclude – ringrazio Piero Indelicato, che con la sua produzione ha deciso di occuparsi di un tema così importante coinvolgendo noi operatori del sociale, per programmare la settimana di sensibilizzazione contro la violenza di genere. Invitiamo la cittadinanza a partecipare a quest’articolata iniziativa perché la ricorrenza merita di essere ‘vissuta’ insieme, con attenzione e conseguenti riflessioni”.