Progetto da 3 milioni per il marketing territoriale: convegno a Trapani

Giuseppe Pagoto

Il Distretto Turistico della Sicilia Occidentale ha presentato ieri pomeriggio presso Assindustria Trapani il progetto di marketing territoriale stilato dall’esperto di marketing dott. Perniciaro.

Perniciaro

A presiedere la riunione il Presidente del Distretto, nonchè Sindaco di Favignana, Giuseppe Pagoto.  Presenti 7 Comuni del territorio tra i quali Trapani con Giacomo Tranchida e Rosalia D’Alì, il Sindaco di San Vito Lo Capo Giuseppe Peraino e l’Assessore al Turismo Andrea Baiata di Marsala. Presenti anche Raimondo Cerami Commissario del Libero Consorzio dei Comuni di Trapani e vari operatori aderenti al Distretto tra i quali Ignazio Billera e Paolo Salerno.

Pagoto ha dato notizia che Il Comune di Marsala ed Airgest sono impegnati in trattative con compagnie aeree a seguito dei risultati del Bando di Promozione Turistica Territoriale. In attesa dei frutti di queste trattative Pagoto ha manifestato la necessità che il territorio si doti di una strategia ed operi con i più recenti strumenti di marketing in maniera integrata e sistemica.  Un esempio potrebbe essere l’applicazione del progetto redatto gratuitamente dal dott. Perniciaro che è stato invitato a presentarlo tramite slide appositamente predisposte.

 Il Dott. Perniciaro ha presentato il suo lavoro che prevede l’utilizzo dei più innovativi strumenti (Filmati, materiale promozionale, You Tube, Facebook etc) messia sistema tramite un’accurata pianificazione ed una costante attività che non può durare meno di 3 anni e un investimento complessivo di oltre 3 milioni di euro di cui circa  1 milione previsto per il  2019 e i restanti due milioni di euro per gli anni a seguire  in funzione dei mercati da aggredire.

Il Commissario del Libero Consorzio dei Comuni di Trapani, Raimondo Cerami, ha prontamente preso la parola apprezzando il progetto ed ha ricordato ai presenti che l’Ente da lui amministrato ha redatto quest’anno un corposo documento programmatico di ben 400 pagine di strategia al 2020 e che già un protocollo vede firmatari il Distretto Turistico ed alcuni Gal e Flag.

Cerami

L’intervento del Commissario però ha immediatamente suscitato il duro intervento dell’operatore turistico Paolo Salerno il quale  ha stigmatizzato il comportamento del Libero Consorzio che ha fatto perdere i 2,5 milioni di euro derivanti dalla chiusura dell’aeroporto di Birgi durante il conflitto in Libia. Inoltre  il Libero Consorzio non ha più implementato l’ottimo portale del turismo costato milioni di euro che promuoveva validamente il territorio per redigere un libro di 400 pagine la cui validità è tutta da dimostrare, argomento fatto notare da un altro operatore turistico, Ignazio Billera.

Il Commissario ha spiegato ai presenti  che i soldi “ex Libia” sono stati restituiti alla Regione perchè di difficile se non impossibile spesa. Inoltre è stata già richiesta  una modifica legislativa alla stessa Regione per rendere tali soldi non più destinati alla promozione di nuove rotte tramite l’aeroporto di Birgi bensì alla promozione turistica territoriale.

I Comuni che aderiranno al progetto di promozione turistica dovranno inserire le somme nel bilancio pluriennale da predisporre entro questo mese di novembre. Giacomo Tranchida

Tranchida

ha ribadito l’utilità di un simile progetto e si è dichiarato pronto ad aderire. La  stessa disponibilità hanno dichiarato i Comuni di Erice e di San Vito. 

Pagoto ha chiarito che qualsiasi progetto sarà realizzato esclusivamente con gara pubblica, con tutti i pregi ed i difetti di tale procedura.  Però i Comuni che aderiranno a tale progettualità, difficilmente potranno partecipare ad eventuali azioni di coomarkenting a favore dell’aeroporto di Birgi per ovvi motivi di mancata disponibilità economica. Se vorranno aderire anche al coomarketing potranno farlo solo con una percentuale più bassa rispetto a quanto preventivato.

Il prossimo passo è atteso per venerdì alla Camera di Commercio dove tutti i Comuni sono stati convocati per il vecchio contratto di coomarketing.

Tiziana Sferruggia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.