Giornata internazionale contro la violenza sulle donne: incontri, proiezioni e convegni a Alcamo

325

Incontri, proiezioni, la tavolata multietnica, convegni e dibattiti per la giornata internazionale contro la violenza sulle donne che ricorre il 25 novembre. A Castellammare sono stati promossi diversi momenti per dire No ad ogni forma di violenza ed informare e sensibilizzare sulla violenza nei confronti delle donne e sul femminicidio.


 
Le iniziative patrocinate dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Nicola Rizzo, precisamente dall’assessorato alla Cultura retto da Maria Tesè, prendono il via con “La Bestia e la bella – La non favola moderna” organizzato dall’associazione Fiore Daphne che ha previsto tre convegni di sensibilizzazione nell’istituto superiore Piersanti Mattarella nella giornata di oggi, venerdì 23 novembre, fino alle ore 16 con la proiezione del film “In the time of the butterflies”, la vera storia delle sorelle Mirabal.
 
Sabato 24 novembre alle ore 18 presso il teatro Apollo-Anton Rocco Guadagno nel corso dell’incontro “Violenza Vola via -Il ruolo dello spettacolo e dell’arte nell’abbattimento di antichi retaggi culturali” sarà proiettato il cortometraggio “Violenza Vola Via” diretto e interpretato da Elena Pistillo. L’iniziativa patrocinata dal Comune è organizzata dalla sede di Castellammare di BCsicilia in collaborazione con la Pro loco e lo Sportello Antiviolenza. Dopo i Saluti di Ignazio Sottile, Presidente di BCsicilia, Nello D’Anna, Presidente Pro Loco Castellammare, è prevista l’introduzione di Alessio Cammisa, Psicologo Psicoterapeuta. Al termine della proiezione si terrà un dibattito moderato da Enzo di Pasquale. Interverranno l’assessore Maria Tesè, Giovanna Minardi e Gianfranco Perriera.
 
Domenica 25 novembre, dalle ore 10,30 nella villa comunale regina Margherita (aula consiliare in caso di maltempo) la sezione locale del Centro italiano femminile ha organizzato l’incontro “Non solo nomi” per di re “NO alla cultura di violenza e di morte. SI alla cultura dell’incontro, del dialogo, del rispetto ed alla dignità dell’amore”. Sempre domenica 25 novembre, dalle ore 12 alle 16, “La tavolata dei popoli” nell’aula consiliare di corso Mattarella. “Alla nostra tavola nessuno è straniero. Mangiamo beviamo e condividiamo momenti di riflessione senza confini”. Una tavola multietnica nel centro storico di Castellammare “per dire no al razzismo e alla paura e per dimostrare con il cibo l’esistenza di una storica felice contaminazione tra i popoli, del Mediterraneo e non solo. In continuità con le analoghe iniziative di Trapani e Alcamo, Castellammare solidale, con le comunità straniere presenti nel territorio e gli ospiti dei centri di accoglienza di Alcamo e Balata di Baida, si da appuntamento al’aula consiliare per condividere insieme a cibo, canti, balli anche un’altra idea di convivenza tra i popoli”. Patrocinata dal Comune, la tavola dei popoli è promossa da numerose associazioni:Circolo Metropolis, Genitori di Buona Volontà, CIF, Cittattivarsi, Trinart, Cambiamenti, Insieme si può, Contaminazioni, Ass. La Mano di Francesco -SPRAR Balata di Baida, Consorzio Solidalia – CAS Alcamo, La Traccia, Beni Culturali Sicilia, Kernos, Coop. Unione delle Famiglie, Fattoria Sociale “Martina e Sara”, CESVOP, ENPA, Società Operaia, Fiore Daphne, SOS Tuttofare, Centro di Solidarietà N.Coppola, Ass. Angeli per la vita- Alcamo, Razze Miste, Centro Culturale “Peppino Caleca”, AVULSS, UNITALSI, Presidio Piersanti Mattarella di Libera, Castello libero, Gruppo Scout AGESCI Castellammare.
 
Le iniziative per la giornata internazionale contro la violenza sulle donne si concludono al teatro apollo Anton Rocco Guadagno sempre domenica 25 novembre: dalle ore 18 è previsto il secondo incontro di La Bestia e la bella – La non favola moderna” organizzato dall’associazione Fiore Daphne: un convegno con l’interpretazione di Federica Coppola e Rosario Bambina di un testo dello scrittore Enzo Di Pasquale. Con la partecipazione di Danielle Conjarts, madre di Chiara Insidioso Monda, in stato semi-vegetativo dopo essere stata vittima di violenza e con la presenza dell’avvocato Marinella Amodeo e dell’assessore Maria Tesè.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.