Nicolò Nicolosi è il nuovo sindaco di Corleone

119

A capo della lista Nuova luce, Nicolò Nicolosi è il nuovo sindaco di Corleone. Al termine dello scrutinio, il neo sindaco ha ottenuto 3.587 preferenze, lasciando il suo avversario, Maurizio Pascucci, con 1830 voti, scelto dal Movimento 5stelle e poi “rinnegato” venerdì scorso da Di Maio a causa di una foto postata su Facebook che lo ritraeva con un nipote acquisito di Bernardo Provenzano. Annullato anche l’incontro dello stesso Di Maio, che venerdì scorso avrebbe dovuto recarsi a Carleone per sostenere il candidato sindaco del M5S. Al terzo posto Salvatore Saporito, in campo con una lista civica espressione del centrosinistra, che ha ottenuto 1.006 preferenze. Ieri, nel Comune sciolto per mafia e chiamato al voto dopo due anni di commissariamento,si è recato alle urne il 61,13 per cento degli elettori.

L’idea di Pascucci era quella di tentare l’apertura di un dialogo con i parenti dei mafiosi che avessero preso le distanze dai propri familiari. L’operazione mediatica però è stata bocciata dal capo politico del M5S, che ha cancellato la visita e ha annunciato l’espulsione di Pascucci e la sottrazione del simbolo a chiunque dovesse risultare eletto nella sua lista.

Nicolosi, che guidava la lista Nuova luce e che ha dunque doppiato il suo diretto avversario, ha un lungo passato da parlamentare regionale, anche con incarichi di Giunta; nel 2001 e’ stato eletto alla Camera con il centrodestra, e tra il 2002 e il 2007 e’ stato sindaco del paese, eletto al primo turno con oltre il 64% dei consensi.