Campobello di Mazara: ritrovamento di armi e droga . Due arresti

Nella tarda serata di venerdì 30 novembre 2018, in Campobello di Mazara i militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia Carabinieri di Castelvetrano – con il supporto di un’unità cinofila per la ricerca di sostanze stupefacenti stanziata presso la stazione A.M. di Trapani Birgi e di un’unità cinofila per la ricerca di armi ed esplosivi del nucleo cinofili di Palermo Villagrazia- hanno arrestato due soggetti per il ritrovamento di armi e droga.

Nello specifico,  FERRO Francesco, 33enne campobellese, già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza con contestuale presentazione alla P.G., e la sua compagna FIORDALISO Giovanna, 32enne castelvetranese, incensurata. Nell’ambito della medesima attività è stato anche deferito sempre per spaccio di droga F.A., 18enne campobellese già noto agli uffici giudiziari, e segnalato alla Prefettura come utilizzatore di sostanze stupefacenti D.G., 35enne di origini palermitane ma anch’egli residente a Campobello e noto alle forze dell’ordine (trovato con gr. 5 di sostanza stupefacente del tipo “hashish”).

Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro. Il materiale d’armamento, risultato perfettamente efficiente e in buono stato di conservazione, verrà inviato al RIS di Messina per ulteriori accertamenti.

Appare, dunque, che i due arrestati conducessero una fiorente e cospicua attività di spaccio, verosimilmente in direzione di tutto l’hinterland campobellese e castelvetranese, per la quale i Carabinieri stanno effettuando necessari, ulteriori accertamenti.

Gli arrestati, dopo le formalità di rito e su disposizione della Procura della Repubblica di Marsala, sono stati posti nelle case circondariali “Pietro Cerulli” di Trapani e “Pagliarelli” di Palermo.