Marsala, quasi certi i doppi turni nelle scuole: mancano i fondi per pagare gli affitti

123

Non ha sortito gli effetti sperati la riunione convocata a Palazzo Riccio di Morana nei giorni scorsi dal Commissario Straordinario del Libero Consorzio Comunale di Trapani a seguito della richiesta inviata dal Liceo Scientifico “P. Ruggieri” di Marsala e sottoscritta anche da alunni, genitori e personale in servizio, e della “mozione” approvata dal Consiglio Comunale di Marsala e trasmessa dal Sindaco ( leggi qui) 

Alla presenza del Sindaco Alberto Di Girolamo, della dirigente del liceo, Fiorella Florio, del Presidente del Consiglio di Istituto, dell’Assessore all’istruzione Anna Maria Angileri, del Presidente del Consiglio Comunale Enzo Sturiano, del Dott. Vito Licari in rappresentanza dell’Ufficio Scolastico Provinciale, infatti, il Commissario, coadiuvato dall’Arch. Gandolfo e dalla Dott.ssa Cantalicio, ha comunicato che al Libero Consorzio non vengono trasferiti fondi sufficienti per le necessità delle scuole superiori e che quest’anno verranno disdettati gli affitti di tutti i locali non di proprietà dell’ex Provincia.

Pertanto,  per gli alunni è in corso di elaborazione un piano di doppi turni che verrà attuato a partire dal 1 settembre 2019. In questo scenario l’unica via praticabile dal Libero Consorzio per le esigenze del Liceo Scientifico “P. Ruggieri” è proprio il doppio turno, salvo che il Comune non possa proporre alternative. Il Sindaco ha affermato di aver preso contatti con l’Assessorato Regionale alla Pubblica Istruzione per un incontro, nel corso del quale chiederà i fondi necessari a pagare l’affitto dei locali adiacenti allo Scientifico, di proprietà delle Suore del Verbo Incarnato, affinché possano ospitare i ragazzi del Liceo già a partire da gennaio. Di Girolamo ha anche affermato che solleciterà soluzioni per le altre scuole destinate ai doppi turni da settembre 2019.

Per quanto riguarda i locali attualmente a disposizione dell’Università di Enologia e Viticoltura e siti nelle pertinenze dell’Istituto Superiore “A. Damiani”, il Commissario ha comunicato che, come tutti i locali di proprietà del Libero Consorzio, è previsto che siano  utilizzati per i doppi turni delle scuole superiori a partire da settembre prossimo. Ma alla domanda sulla possibilità che ne venga anticipato l’utilizzo a gennaio per evitare i doppi turni del “P. Ruggieri”, dal momento che anche le aule del Sacro Cuore del Verbo Incarnato non sarebbero numericamente  sufficienti ad ospitare le 18 classi coinvolte nei lavori edilizi, il Commissario ha risposto solo che valuterà la proposta.

Confidando nell’incontro del Sindaco con l’Assessore Regionale Roberto Lagalla e sperando che possa essere risolutivo per il liceo scientifico “P. Ruggieri” e per tutti gli istituti superiori, resta l’amaro in bocca.

“Nonostante le famiglie degli alunni paghino le tasse, gli Enti Locali non sono in grado di garantire bisogni fondamentali come l’istruzione, senza chiedere sacrifici improponibili ai ragazzi nella delicata fase che vivono, determinante per il futuro. Intanto il mese di gennaio ed i lavori edilizi del Liceo Scientifico sono sempre più vicini”. Questo il commento di un genitore a riunione conclusa, sconfortato da quanto visto e sentito poco prima