Tre appuntamenti siciliani per il nuovo tour di Kim Ree Heena

200

Kim Ree Heena, il nuovo progetto elettronico del polistrumentista, cantante e autore Alessio Calivi, riparte con gli spettacoli dal vivo.

Dopo il tour estivo, che lo ha visto partecipare a diversi festival (quali ad esempio il Gora Summer Festival in Toscana, RocKm0 e lo Joggi Avant Folk in Calabria), Kim si è preso una piccola pausa, ma è già tornato in pista con una serie di esibizioni dal vivo.

Il nuovo tour di Kim Ree Heena, che è partito lo scorso 13 dicembre da Crotone, prosegue con tre date in Sicilia prima di Natale, alle quali si aggiungeranno altri live in Calabria durante il periodo delle festività, e continuerà a inizio 2019 con appuntamenti in Puglia e in diverse altre location in giro per la penisola, fino al 22 giugno, quando è già previsto un live in provincia di Torino, a Pinerolo.

Grazie agli ottimi riscontri ottenuti, Kim Ree Heena ritorna in Sicilia per la quinta volta in due anni, esibendosi venerdì 21 dicembre presso l’associazione di promozione sociale GRU di Giarre (Catania), il gruppo di resistenza umana che dal 2010, anno della fondazione, si occupa di cultura e politica. Seconda tappa siciliana sarà invece, sabato 22 dicembre, il Pima Classe di Ragusa. Ultima tappa, domenica 23 dicembre, presso il Circolo Arci Border Line di Palermo, con un live al quale si affiancherà anche una selezione musicale, curata sempre dal musicista.

In questo nuovo tour Kim Ree Heena, oltre ad una serie di novità, proporrà i brani inclusi nella sua prima uscita discografica ufficiale: un EP omonimo, totalmente autoprodotto, che alterna atmosfere ambient, suoni elettronici e suoni industriali, senza però mai abbandonare la classica “forma canzone” e l’uso della lingua italiana, vera e propria scelta stilistica dell’autore fin dal suo primo disco. Una sperimentazione sonora tutta concentrata sull’elettronica, quella di Kim, ad eccezione di qualche innesto di chitarra presente su alcuni brani.

Alessio Calivi, musicista e cantante originario di Taurianova (RC), è autore, per diversi anni, di un originale alternative rock cantato in italiano, maturato grazie ad una lunga esperienza in diverse band, fin da quando aveva quattordici anni. Trasferitosi a Milano, dove ottiene il diploma all’Accademia del Suono, entra prima nei Violet View come chitarrista-cantante, poi nei Miavagadilania come bassista. Con questi ultimi, nel 2008, realizza il disco “Il mare ci salirà negli occhi”. Nel 2010 esce il suo primo lavoro da solista, l’autoprodotto “Forme e stati“, all’interno del quale suona tutti gli strumenti, eccetto la batteria. Il disco riceve ottime critiche. Tra il 2013 e il 2014 collabora con la band degli Other Voices, partecipando alla realizzazione del disco “A Way Back” (registrato in parte nei leggendari Parr Street Studios di Liverpool) ed esibendosi con loro in Italia e all’estero. Nel 2015 esce per l’etichetta ManitaLab il suo secondo disco, “Sirene vetri urla e paperelle”, il cui tour di presentazione l’ha visto aprire i live di Verdena, Soft Moon e di Stuart Braithwaite dei Mogwai. 

Con il progetto Kim Ree Heena, Alessio Calivi cambia del tutto registro, la sua attenzione si sposta sulla sperimentazione; le sonorità di questa nuova esperienza parallela sono esclusivamente elettroniche e viaggiano in accordo con gli affascinanti visual di Toni Zappa e Salvatore Insana. Tra le tappe più significative del progetto (con 67 concerti lungo l’intera penisola realizzati nei primi due anni di vita) ricordiamo la partecipazione alla prima edizione della prestigiosa Milano Music Week, e la realizzazione di aperture a Omar Pedrini (Timoria) e al reading “Quattro Quartetti” di Emidio Clementi (Massimo Volume) e Corrado Nuccini (Giardini di Mirò). Ai live completi si sono aggiunte anche una serie di fortunate performance e numerose collaborazioni, come quelle realizzate con il Maestro Paolo Vivaldi, riconosciuto come uno dei più importanti autori di colonne sonore per il cinema, la televisione e il teatro che abbiamo oggi in Italia.

I due percorsi musicali di Alessio Calivi viaggiano paralleli. L’esperienza elettronica con Kim Ree Heena non ha comunque fermato la vena rock del musicista che, infatti, con il suo nome di battesimo, a inizio 2018, ha realizzato il brano dal titolo “I dubbi e le incertezze”, composto su un testo dello scrittore Pietro Pancamo e pubblicato all’interno della compilation “Rabbia. Maneggiare con cura” (Underground? Edizioni). 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.