Pista mafiosa per l’omicidio del manovale a Belmonte Mezzagno

L’operaio Vincenzo Greco di 36 anni, incensurato, trovato morto all’interno della sua Mitsubishi Pajero, (leggi qui), a Belmonte Mezzagno potrebbe essere stato ucciso perchè genero di Filippo Casella, ammazzato nel 1994 e legato ad alcuni ambienti mafiosi. Del delitto se ne sta occupando la Direzione distrettuale antimafia di Palermo. Al momento non è esclusa alcuna ipotesi, ma la pista mafiosa sembrerebbe tra le più accreditata. Il muratore è stato trovato morto all’interno dell’abitacolo, con lo sportello ancora chiuso. Sembra che al momento dell’agguato fosse da solo in auto. L’indagine è condotta dai carabinieri del Nucleo investigativo di Palermo. La vittima si sarebbe dovuta sposare il mese prossimo.