Campobello: aggiudicati i lavori di realizzazione della rete fognaria a Tre Fontane, Torretta e Cartibubbo

Un passo in avanti verso la realizzazione della rete fognaria di Tre Fontane, Torretta Granitola e Cartibubbo, un intervento di salvaguardia ambientale che consentirà di ripristinare le condizioni igienico-sanitarie dell’intera area.

L’aggiudicazione dei lavori è andata al raggruppamento di imprese “RT costituendo Consorzio Stabile Società Consortile SQM a r.l. (mandataria) – Idroambiente S.r.l. (mandante)”, con sede a Catania, che ha offerto un ribasso del 30,69 percento sull’importo a base d’asta.
L’importo dei lavori, al netto del ribasso, ammonta a 12.967.454 euro oltre le somme a disposizione dell’amministrazione, coperti da un finanziamento previsto dalla deliberazione CIPE n. 60 del 30 aprile 2012, validata dall’Accordo di Programma Quadro (APQ) sottoscritto in data 30 gennaio 2013 tra i Ministeri dello sviluppo economico, dell’Ambiente, delle Infrastrutture e la Regione Siciliana.
Il lungo iter per la realizzazione delle opere era stato avviato dal Comune di Campobello già nel 2011 con l’obiettivo di superare le criticità esistenti mediante l’adeguamento alle normative vigenti in materia ambientale. Il progetto definitivo per la realizzazione della rete acque nere a servizio delle due frazioni è stato redatto dallo studio “Hydro Engineering” dei f.lli Galbo e dallo studio “Etatec” del prof. Paoletti ed è stato presentato alla città, durante una conferenza pubblica tenutasi nel mese di novembre 2015, appena un anno dopo l’insediamento dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Castiglione, che ha sempre seguito con grande attenzione tutte le fasi di avanzamento dell’iter.
Nel 2017, a seguito di provvedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri, la competenza è passata nelle mani del Commissario Straordinario Unico, così come è avvenuto per quasi 80 comuni siciliani interessati alla realizzazione di nuove reti fognarie e depuratori.
Nello specifico, la rete fognaria di Tre Fontane e di Torretta Granitola si svilupperà su un percorso complessivo di oltre 60 km; la popolazione estiva servita sarà pari a 25.500 abitanti, quella estiva fluttuante a 14.000 abitanti. La realizzazione dell’opera prevede l’utilizzo delle più moderne e sofisticate tecniche ingegneristiche. Sul lungomare, ad esempio, sarà utilizzata la tecnica del “micro tunneling”, che consente di evitare scavi a cielo aperto per la posa delle tubazioni. Saranno inoltre realizzati tutti i pozzetti di allaccio a servizio delle utenze private: soluzione che eviterà nel futuro la necessità di dovere di volta in volta scavare la strada per ogni allaccio. La condotta fognaria sarà collegata al sito del depuratore dove è previsto un ampliamento, che sarà successivamente appaltato.