Catania, incontro con i notai sul testamento solidale

Si chiama “testamento solidale” perché consente di lasciare concretamente in eredità un valore inestimabile, quello della solidarietà. Sempre più italiani over 50 scelgono di destinare una parte del proprio patrimonio a organizzazioni non profit, per garantire il futuro dell’assistenza ai meno fortunati e della ricerca scientifica. Un gesto a cui è dedicata la “Settimana nazionale dei Lasciti”, promossa dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (Aism), in collaborazione con il Consiglio Nazionale del Notariato.

Sette giornate – dal 21 al 27 gennaio 2019 – in cui si svolgono nel territorio italiano oltre 50 incontri gratuiti di informazione e sensibilizzazione sul tema. A Catania l’iniziativa farà tappa giovedì 24 gennaio, alle 17.30, al Palazzo della Cultura, grazie all’impegno del Consiglio notarile di Catania e Caltagirone – presieduto da Giuseppe Balestrazzi – e della sezione catanese dell’Aism

Interverranno: il notaio Donata Galeardi, la presidente di Aism Catania Virginia Guerrera, la consigliera dell’Ordine dei Commercialisti Maria Luciana Fragalà e l’avvocato Manfredi Zammataro; verranno illustrate anche le modalità per richiedere gratuitamente la “Guida ai lasciti testamentari” realizzata da Aism e Notariato.

I notai del Distretto etneo saranno a disposizione dei cittadini per spiegare e approfondire, con un linguaggio semplice e chiaro, il tema delle successioni testamentarie e dei lasciti solidali, aiutando le persone interessate a fare scelte consapevoli, come quella di contribuire alla scoperta di una cura per la sclerosi multipla.