I riflettori del “Brass Talent” si accendono sulla giovanissima Eleonora Pampillonia in quintet

Un’eredità quella dei giovani talenti che va alimentata guardando al futuro investendo sui giovani perchè possano entrare nei circuiti professionistici e diventare “ambasciatori” di eccellenza in Italia ed all’estero. Ed è con questo spirito che continua con successo l’ appuntamento del “Brass Talent” che questa settimana propone una giovanissima artista che proprio della musica ne hanno fatto lo scopo principe della sua vita. I riflettori del Blue Brass si accenderanno mercoledì 23 gennaio alle ore 21.00 sulle cantante Eleonora Pampillona in Quintet. Eleonora Pampillona appena quattordicenne, allieva dal 2015 nella Scuola di musica del Brass con Lucy Garsia, ha cominciato a studiare canto e pianoforte all’età di 5 anni, è entrata nel Coro delle Voci Bianche del Teatro Massimo all’età di 8 anni ed ha fatto parte dell’organico di svariate opere liriche inserite nelle stagioni teatrali dal 2012 al 2016. Il concerto al Blue Brass è continua la sua voglia di esibirsida solista. La giovane artista sarà accompagnata al pianoforte da Giovanni Conte, al contrabasso da Giuseppe Costa, al sax da Claudio Giambruno ed alla batteria da Giuseppe Madonia. Inoltre, la novità assoluta di quest’anno è l’apertura del Blue Brass alle 22.15 di jam session, il cui ingresso è gratuito, realizzate da giovani artisti alla fine di ogni concerto fino alle 23.30. Il tutto coordinato dagli allievi del Conservatorio Roberta Sava e Walter Nicosia per dare uno spazio open a chi desidera trascorrere una serata all’insegna dell’improvvisazione e della buona musica.