Serie D: Sancataldese – Marsala 3-3

Per l’ennesima volta in stagione, calano “le streghe” sulla mente degli azzurri, che si fanno rimontare: questa volta si spreca per due volte il doppio vantaggio (zero a due e uno a tre momentanei), oltre a raccogliere due legni sul finale, e al “Valentino Mazzola” di San Cataldo (CL) Sancataldese – Marsala finisce 3-3. I lilibetani, al terzo pareggio consecutivo, salgono a quota 33 punti in classifica, ma scivolano al quarto posto in compagnia del Portici, con ancora un punticino di margine per il piazzamento in griglia playoff virtuale e con comunque dieci punti dalla zona playout. Adesso gli azzurri affronteranno proprio le prime tre della classe, cominciando domenica prossima, 3 febbraio 2019, il Marsala sarà impegnato per la 22° giornata (5° di ritorno) al “Nino Lombardo Angotta” contro la Cittanovese, terza in classifica e in un periodo di forma straordinaria. All’andata, giocata ovviamente a Cittanova (RC), finì 0-0.


LA CRONACA:
Mister Manuel Milanesio schiera i suoi con il 4-3-3 con capitan Salvatore Di Marco al centro della retroguardia e con il neo-arrivato dall’ACR Messina Gambino centravanti, affiancato dall’ex Montalbano (elemento importante della scorsa trionfale stagione azzurra) e da Ficarotta; mister Vincenzo Giannusa risponde con il 3-5-2 con gli stessi undici interpreti del pareggio interno con l’ACR Messina della domenica precedente.Il primo quarto di gara si gioca su ritmi blandi, con Bonfiglio che al 16′ sporca i guanti di Franza con un tiro telefonato. Al 26′, però, il Marsala la sblocca: Bonfiglio penetra nel burro della difesa nissena, appoggia all’accorrente capitano Nakib Sekkoum che in solitaria sigla lo 0-1, personale terzo gol in campionato (quinto stagionale), fra lo sgomento dei locali che protestano per un eventuale fuorigioco. Al 37′ il Marsala raddoppia con merito: calcio d’angolo, i verdeamaranto respingono, ma il Marsala lavora bene sulla seconda palla con la sfera che arriva a Manfrè, il quale la protegge e spara in diagonale il suo quinto gol in campionato valido per lo 0-2. Al 41′, al primo squillo, segna la Sancataldese: Bruno si propone in un’azione caparbia, imbucando perfettamente per Gambino che tutto solo davanti a Giappone non sbaglia: 1-2. Il primo tempo termine dopo ben dieci minuti di recupero, dopo che il diciottenne estremo difensore lilibetano era rimasto a lungo a terra a causa di una botta.Nella ripresa gli ospiti schiacciano ancora sul pedale del gas, e al 51′ si esibiscono in un’azione meravigliosa: Bonfiglio ne salta due sull’out di destra, palla a Candiano sovrappostosi, cross basso e teso e Sekkoum firma il facile 1-3, quarto gol in campionato (sesto stagionale). Dopo di che, il solito appagamento, misto a due errori grossolani difensivi, hanno rimesso in gioco le sorti di un match già chiuso. Al 60′ Giuffrida si perde Gambino che sigla il 2-3. Al 63′ ancora errore della retroguardia lilibetana che concede il gol su colpo di testa al neo-entrato Sicurella. 3-3. Il Marsala, per l’ennesima volta rimontato, continua però a lottare: al 74′ Manfrè prende in controtempo il portiere avversario, ma lo stesso Franza è un gatto a cambiare direzione e a deviare il tiro tanto basta per farlo stampare sul palo. Dopo le due ammonizioni comminate a Galfano e Candiano (entrambi già diffidati salteranno la gara contro la Cittanovese), l’ultima emozione è ancora in favore degli ospiti: all’89’ calcio di punizione dai 20 metri, sulla palla va Candiano e il suo tiro si stampa sulla traversa, mettendo il punto esclamativo sull’ennesima prova sfortunata della truppa di mister Vincenzo Giannusa.
I TABELLINI:
Sancataldese – Marsala 3-3 (1-2 p.t.)
Sancataldese: Franza, Passanante (’00) (91′ Florio (’00)), Lucarelli (’99), Calabresi, Di Marco (K), Longo (’99) (58′ Sicurella (’99)), Bruno (75′ Costanzo), Di Stefano (’99), Gambino, Ficarotta, Montalbano (80′ El Hadj). A disposizione: La Cagnina (’00), Giarrusso (’98), Sessa, Cossentino, Mosca (’00). Allenatore: Manuel Milanesio.
Marsala: Giappone (’01), Galfano (’99), Sekkoum (K), Maraucci, Giuffrida (’99), Candiano, Prezzabile (’98), Lo Nigro (57′ Corsino), Giardina, Manfrè, Bonfiglio (69′ Tripoli). A disposizione: Compagno (’99), Benivegna (’00), Fragapane, Napolitano (’99), Ciancimino (’99), Mazzara (’00), Patti (’01). Allenatore: Vincenzo Giannusa.
Arbitro ed Assistenti: Sig. Gianluca Grasso della Sez. A.I.A. di Ariano Irpino (AV); Sigg. Lorenzo Chillemi della Sez. A.I.A. di Barcellona Pozzo di Gotto (ME) e Alfio Selmi, della Sez. A.I.A. di Acireale (CT).
Reti: 41′ e 60′ Gambino (S), 64′ Sicurella (S); 26′ e 51′ Sekkoum (M), 37′ Manfrè (M).
Ammonizioni: Montalbano (S), Passanante (S); Candiano (M), Galfano (M).
Espulsioni: /.
Corner: 6 a 3 per la Sancataldese.
Recuperi: 10′ p.t. e 5′ s.t.
Spettatori: 500 circa.