Volley: Sigel Marsala – Conad Olimpia Teodora Ravenna 0-3

Apre e chiude la stagione regolare al PalaBellina la Sigel Marsala Volley.  Avversario odierno il Conad Olimpia Teodora Ravenna che giunge in Sicilia quartultimo in graduatoria e a rischio playout, ma lotteria scongiurata, in quanto con la vittoria ottenuta in tre set e il concomitante risultato negativo di Sassuolo a Trento, lo fa volare tra le formazioni aventi diritto ad essere inserite per prendere parte ai playoff promozione per l’A1. Si è rivelato, soltanto a giochi ampiamente fatti, così di un match preparatorio per entrambe le squadre in vista delle ormai vicine batterie di playoff (per Ravenna) e di spareggi-salvezza (per Marsala). Questi i parziali con i quali è stato deciso l’incontro della durata complessiva di un’ora e dieci minuti: (21/25; 21/25; 13/25). Marsala rimane vivo e in partita nei primi due set iniziali ma ha fatto incetta, purtroppo, di parecchie sbavature. Ravenna “passa” alla cassa e ringrazia, regalandosi un piazzamento playoff dopo tanto lottare.
Starting-six:Ravenna propone da subito nel sestetto iniziale la neoarrivata Silvia Lotti, proveniente da Cuore di Mamma Cutrofiano (A2/B). Nel reparto delle schiacciatrici sono out la giovane Canton e Aluigi, già indisponibili nella gara precedente contro Cutrofiano. E così sestetto con Agrifoglio e Mendaro alla diagonale d’attacco,Bacchi e Lotti di banda, centrali “Mamma Fast” Gioli e Torcolacci, libero è Giulia Rocchi. Nelle fila di Marsala attua due cambi rispetto a domenica passata coach Aiuto. C’è l’esordio di Schwan con la maglia n°9 al debutto assoluto nella palestra di casa e finanche nella A2 italiana. Non gioca, almeno inizialmente, la Salvestrini. Nel ruolo di libero Ameri è preferita alla siciliana Vaccaro. Presto fatto lo schieramento in campo con le seguenti diagonali: Avenia/Taborelli; Angeloni/Schwan; Gabrieli/Cosi; libero Ameri.

Gioli in fast realizza l’iniziale 0-1. I primi due punti in casa Sigel giungono con un punto a muro di Taborelli e una diagonale del neoarrivo Schwan: 2-1. Le firme rispettivamente di Bacchi e Cosi portano in pareggio i conti: 4-4. Avvio di gara sul segno dell’equilibrio fino al 10-10, poi tre punti consecutivi delle ospiti portano coach Aiuto ad avvalersi del primo time out discrezionale: 10-13. Al rientro in campo Marsala con un doppio punto accorcia sul 12-13. Vive un buon momento la formazione di casa che, dopo avere rincorso in questa fase, impatta sul 16-16 (punti a muro di Cosi e Angeloni). Gioli e Mendaro spingono nella fase centrale di gioco il loro sestetto, ma i punti di Cosi, Angeloni e Gabrieli in serie portano la Sigel sul 19-19. Gioli in fast e Gabrieli con un primo tempo ben eseguito: ed è 20-20. Ravenna si rende protagonista di uno strappo di due punti, prima che coach Aiuto si appelli al secondo ed ultimo timeout: 20-22. In questo finale (in campo Luzzi appositamente per incaricarsi del servizio dopo la realizzazione del punto del 20-21) la Sigel compirà, come detto,  ancora un punto contro i tre delle emiliane, con queste ultime che risolvono per 21-25.
Principio di secondo set con le squadre incollate nel punteggio fino al 7-7 con Gioli e Taborelli, una per parte, a fare la voce grossa. Coach Aiuto spende due timeout nella fase centrale (7-10 e 12-16), ma in mezzo la Sigel aveva recuperato il gap e sorpassato le avversarie sul 12-11 grazie soprattutto ai punti di capitan Angeloni e Taborelli. Mendaro e Bacchi immarcabili, ma i punti consecutivi di Angeloni in pipe e di Taborelli lasciano invariata la situazione a un -4: 15-19. Due punti del centro Gabrieli avvicinano la Sigel al Ravenna: 19-22. Si ripete il cambio Luzzi per Gabrieli per il servizio. Battuta dell’opposto azzurro che peròscivola in out: 19-23. Si chiude il precedente cambio con il rientro di Gabrieli. Si gioca uno scambio lungo che Marsala mette a terra per il 20-23. Le sigelline vanno finanche a due sole incollature di svantaggio con un grande muro di Francesca Cosi: 21-23. Va alla battuta Taborelli che dalla linea dei nove metri compie un errore: è 21-24. Nella successiva azione, Conad Olimpia Teodora Ravenna non ha problemi a chiudere ancora per 21-25. Autrice del punto è Lucia Bacchi.
Dopo qualche minuto via anche al terzo parziale. Bacchi, Lotti e Mendaro (1-3). Non un buon avvio da parte della nostra formazione, un po’ demoralizzata dall’esito dei due precedenti due giochi. Taborelli, in seguito, accorcia sul 4-7. Mendaro e Bacchi per il 4-9 e time out Sigel. Bacchi e doppio punto del centro classe 2000 Torcolacci e Ravenna vola sul 5-14. Qui, avviene il cambio Turlà per Avenia. Lo scambio successivo la Sigel riesce a metterlo a terra. Dopo altri due punti di Ravenna e sul 6-16 coach Fabio Aiuto chiude il precedente cambio. Di nuovo in campo Giorgia Avenia e i soli punti azzurri sono di Veronica Taborelli: 8-20. Poi cambio che interessa capitan Angeloni per far spazio a Salvestrini. Attacco errato di Ravenna (inizialmente considerato buono dal 1°arbitro Armandola) da alla Sigel il decimo punto. Nell’azione dopo è Lara Salvestrini in diagonale a dare l’undicesimo punto: 11-20. Troppo il divario creato nella parte iniziale che la Sigel non riuscirà a colmare, finendo la frazione mettendo assieme solo altri due punti prima della resa. Fatto sta che gli attacchi di Lotti, Torcolacci e due punti di fila di Bacchi in diagonale fanno andare Ravenna alla conquista anche di questo ultimo parziale. Finisce 13-25. 
Ravenna ai playoff, invece Marsala, in attesa di conoscere gli accoppiamenti, si proietta alla seconda fase nel minitorneo a otto partecipanti, con solo due punti all’attivo. Di fatto quelli ottenuti alla prima giornata, il 7 ottobre 2018, ai danni delle venete dell’ IPAG S.lle Ramonda Montecchio.

Tabellino. Sigel Marsala Volley-Conad O.T. Ravenna: 0-3 (21/25; 21/25; 13/25)
Sigel Marsala Volley: Avenia, Angeloni 9, Gabrieli 7, Taborelli 11, Schwan 4, Cosi 4, Ameri (L), Salvestrini 2, Luzzi, Turla’. n.e. Donarelli, Vaccaro (L). Coach: Fabio Aiuto; vice: Daris Amadio
Conad O.T. Ravenna: Lotti 10, Gioli 16, Agrifoglio 2, Bacchi 10, Torcolacci 8, Mendaro 11, Rocchi (L), Calisesi. n.e.: Vallicelli, Ubertini, Altini. Coach: Nello Caliendo; vice: Francesco Guarnieri
Arbitri: Cesare Armandola di Pavia e Angelo Santoro di Varese.