Marsala, il restauro del portale San Michele e la tenacia dei palloncini. Intervista ad Arturo Galfano e Gaetano Alagna

(di Achille Sammartano)

Esistono a Marsala, con buona pace di chi ci considera una città periferica, anche più che in altri luoghi del mondo, dei tesori nascosti o da riscoprire. Chi ricorda “1984” di Orwell conserverà ancora, tra il palato e la coscienza, quel retrogusto amaro che lascia la consapevolezza di non saper ricordare, o peggio non conoscere, la propria genetica storica. Conosciamo bene noi siciliani l’immagine colorata delle feste patronali e il vociare dei bambini per le strade; partendo da queste sarebbe importante focalizzarci su un particolare effimero ma esegetico, proverò a spiegare meglio il concetto. Tutto risiede nel comprendere la forza misteriosa che porta i bimbi ad essere attratti dai palloncini gonfiati ad elio. Quello che desiderano è un trofeo precario che richiederebbe, nel caso in cui lo si volesse preservare, una cura eccessiva per l’età. Così li vediamo passeggiare per le strade con gli arti superiori completamente occupati dalla mano dei genitori e dalla tenacia dei palloncini. Sanno bene, a livello puramente intuitivo s’intende, che nel palmo della loro piccola mano risiede la bellezza del gioco, per questo motivo stringono con vigore lo spago sottile tra le pieghe della pelle. Sono saggi i bambini, sanno che il vento è traditore.

Ecco, il nostro passato dovrebbe essere tutelato come da piccoli stingevamo i palloncini ad elio fino ad avere i crampi nelle mani. Ciò che facciamo volare equivale a ciò che non potremo mai più raccontare di essere stati. Chiamiamola vanità, chiamiamola cultura, solo gli stolti o i masochisti possono ignorare una regola così semplice e infantile. Tra luoghi della storia si trova il futuro dei mendichi che vagano e trovano nelle piccole vie le grandi certezze. Restauriamo, non sempre è necessario ricostruire.

Con la stessa tenacia dei palloncini, è stato riportato alla luce della bellezza un piccolo tesoro cittadino, il portale di San Michele. A contribuire a tenere ben saldo lo spago sul palmo della memoria è stato il lavoro svolto dal consigliere Arturo Galfano e dal restauratore Gaetano Alagna. Di seguito riportiamo una loro intervista nella quale viene illustrato l’iter seguito e ciò che ancora dovrà essere fatto per conservare un pezzo importante della nostra identità culturale.

Marsala, il restauro del portale San Michele: Intervista ad Arturo Galfano e Gaetano Alagna

E' stato riportato alla luce della bellezza un piccolo tesoro cittadino, il portale di San Michele. A contribuire a tenere ben saldo lo spago sul palmo della memoria è stato il lavoro svolto dal consigliere Arturo Galfano e dal restauratore Gaetano Alagna. Di seguito riportiamo una loro intervista nella quale viene illustrato l'iter seguito e ciò che ancora dovrà essere fatto per conservare un pezzo importante della nostra identità culturale.https://www.siciliaogginotizie.it/2019/02/02/marsala-il-restauro-del-portale-san-michele-e-la-tenacia-dei-palloncini-intervista-ad-arturo-galfano-e-gaetano-alagna/

Pubblicato da Sicilia Oggi Notizie su Sabato 2 febbraio 2019

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.