La Venere del Botticelli diventa una donna vera nel romanzo “La Diva Simonetta” di Giovanna Strano

Icona di bellezza senza tempo la Venere del Botticelli sembrerebbe un’immagine eterea, frutto dell’immaginazione dell’artista. E invece si tratta di una donna realmente esistita, che prende vita nel romanzo storico “La Diva Simonetta – la sans par” AIEP Editore, della scrittrice siracusana Giovanna Strano, nonché dirigente scolastico del Liceo Artistico Gagini di Siracusa.

Dopo i consensi dei lettori riscontrati a Milano, Bologna, Rimini, Torino e Siracusa, il romanzo si colloca in un posto di rilievo nel panorama letterario italiano, affermandosi come opera pregevole di letteratura che intreccia arte, cultura e storia per restituire al lettore una vicenda poco conosciuta, celata nei documenti e nelle opere del tempo: la storia di Simonetta Cattaneo.

L’opera è centrata sui capolavori di Sandro Botticelli e ci svela, con uno stile coinvolgente e appassionante, i segreti della Primavera del Botticelli e degli altri capolavori del ‘400, narrando la storia, poco conosciuta, della splendida Simonetta Cattaneo Vespucci, immortalata nelle opere di Sandro Botticelli, del Ghirlandaio, di Benozzo Gozzoli e altri maestri.

La bellissima Simonetta diventa, attraverso i tempi, una musa immortale di bellezza. Lo scenario è la Firenze rinascimentale della seconda metà del ‘400, quella di Lorenzo de’ Medici, un’epoca storica singolare per la ricchezza culturale e l’effervescenza politica che connotano la fioritura dei Comuni e delle Signorie.

Simonetta è la musa ispiratrice del maestro Botticelli, al punto che il pittore esprimerà il desiderio di essere sepolto ai suoi piedi, ma anche di cantori del tempo, come Agnolo Poliziano, Tommaso Sardi, Bernando Pulci e lo stesso Lorenzo il Magnifico. E proprio l’avvenenza della giovane ne costituirà anche motivo di sventura, in quanto la renderà preda della malvagità e della cupidigia umana. Simonetta morirà nel 1476 all’età di soli ventitré anni. Gli artisti del tempo restituiscono al mondo una figura destinata a divenire immortale attraverso i tempi; per tutti noi resterà in eterno la sans par.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.