lunedì, Giugno 24, 2024
HomeEconomiaCome si reagisce al crollo del turismo nella Provincia di Trapani

Come si reagisce al crollo del turismo nella Provincia di Trapani

Nella splendida cornice del Museo Pepoli di Trapani si è svolto la decima edizione dell’ interessante convegno ‘Turisti per Cosa’ organizzato dal Distretto Turistico della Sicilia Occidentale.

Paolo Salerno, presidente dell’associazione “Trapani Welcome”, ha presentato i dati che l’ufficio Statistico del Libero Consorzio della Provincia di Trapani ha elaborato. I dati hanno confermato il crollo del turismo. A Trapani -17% così come Erice etc..

Una interessante proposta per invertire la tendenza l’ha suggerita Bruno Bertero – Direttore Marketing Turismo del Friuli Venezia Giulia: sinergia tra gli operatori per vendere l’emozione del territorio e comunicazione per immagini differenziata su Instagram e sugli altri social. Non affidare tutto a Booking perché si farebbe lo stesso errore del monovettore che ha portato in crisi l’aeroporto ma utilizzarlo moderatamente. Tale strategia è stata effettuata in Piemonte, in Friuli Venezia Giulia. Vi sono diverse linee di finanziamento che possono essere sfruttate ma occorre anticipare i bandi non lavorare di rimessa.

Roberta Di Maria e Ada Pennisi di Booking.com, che ha un ufficio a Catania per la Sicilia e Malta, hanno presentato le attività di Booking.com

Booking adesso offre a chi si connette un’offre un’offerta personalizzata elaborata sulla base di quello che l’utente ha visionato su internet utilizzando dati raccolti tramite i cookies.

A differenza della Sicilia dove il 2018 è in crescita sul 2017 a Trapani il 2018 decresce sul 2017 e la tendenza è ancora in diminuzione come previsione 2019.

Altra opportunità è una nuova linea marittima Tolone – Trapani che da aprile a novembre collegherà in 19 ore la Francia con la Sicilia con navi che portano ben 1.800 passeggeri e 550 auto.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

ULTIME NEWS