Mazara, rapinano anziano alle Poste: arrestati gli autori

Antonino Bongiorno e Francesco Clemense

Venerdì scorso, i Carabinieri di Mazara del Vallo, hanno dato esecuzione agli arresti domiciliari, emessa dal Giudice delle indagini Preliminari presso il Tribunale di Marsala, nei confronti di Antonino Bongiorno classe 1969 e Francesco Clemense del 1980 entrambi di Mazara del Vallo e di obbligo di dimora nei confronti di V.V. classe 1985 per il reato di rapina aggravata.

Gli accertamenti dei Carabinieri hanno consentito di risalire agli autori della rapina effettuata lo scorso 11 dicembre all’Ufficio Postale centrale nei confronti di un anziano mazarese.

In particolare, le indagini dei carabinieri, hanno permesso di ricostruire al meglio la scena del crimine.

Pochi minuti prima dell’aggressione infatti, Bongiorno insieme a V.V. apparentemente impegnato in operazioni di routine al banco, hanno puntato l’anziano, che aveva appena effettuato un prelievo, e dopo averlo seguito per qualche metro, hanno strattonato l’anziano per un braccio, rubandogli 800 euro che la vittima aveva riposto nella tasca dei pantaloni.

All’esterno dell’edificio pronto a partire all’interno della sua autovettura, Clemense che, dopo aver atteso a bordo i complici, si dava alla fuga per le vie della città dileguandosi in pochi istanti.

L’intervento dei militari dell’Arma, la descrizione fornita dagli attenti impiegati dell’ufficio Postale, che da subito hanno notato i malviventi entrare e uscire senza effettuare alcuna operazione, ed il riconoscimento fornito dalla vittima, hanno infine permesso di identificare gli autori del reato.