“Figlio di putt…testa di m…” le Iene aggredite a Parigi dal marito della Riina. Ecco il video

Tre inviati de “Le Iene” sono stati aggrediti a Parigi da Vincenzo Bellomo, marito di Lucia Riina, figlia del defunto boss di Corleone, Totò. Le Iene Alessandro Di Sarno e il nostrano Ismaele La Vardera si sono recati nel ristorante parigino che la figlia del boss ha chiamato, evocativamente, “Corleone by Lucia Riina” con il preciso intento di chiedere il pizzo, la “messa a posto” per intenderci per non incorrere nei problemi tipici di chi rifiuta di pagare. L’estorsione però non è stata gradita da Vincenzo Bellomo, il quale, capita l’antifona, si è scagliato letteralmente addosso alle Iene aggredendole per tanta “audacia”.

Non appena ha capito le loro intenzioni, infatti, si è scagliato addosso ai tre ( uno è un francese che faceva da traduttore) e ha inveito in malo modo: “Abbassa la telecamera perché te la faccio inghiottire, testa di m… hai capito? Levagli quella c… di telecamera. Figli di put…”. Bellomo ha anche lanciato un coltello alla Iena Di Sarno. Tutto questo in strada, davanti ai passanti.

Non è stato più tenero con il palermitano Ismaele La Vardera: “Ah, sto figlio di putt… c’è. Questo deve finire in galera, ti fazzu passare u babbiu, pezzo di m…”. Bellomo ha dato un morso al microfono di Di Sarno per romperglielo. In fuga le tre Iene hanno trovato rifugio nell’auto che li attendeva in strada.