Aeroporto “V. Florio”: nuova procedura per affidare i servizi di promozione turistica non assegnati

Conclusa la gara con la quale sono stati aggiudicati i tre lotti di servizi di promozione turistica collegati con l’aeroporto “V. Florio” (Lazio e Lombardia alla Compagnia ALITALIA; Piemonte alla BLUE AIR), diversi incontri si sono tenuti tra l’Assessorato regionale al Turismo, l’Airgest e i Comuni interessati per decidere la via più spedita per giungere all’assegnazione dei rimanenti 22 lotti.

La procedura scelta è stata quella negoziata, con “manifestazione di interesse” pubblicata anche sulla Gazzetta ufficiale europea. Fase, questa, che il Comune di Marsala – Ente capofila tra quelli firmatari dell’Accordo di collaborazione per lo sviluppo della vicina Aerostazione “V. Florio” – ha formalizzato con un atto del dirigente Giuseppe Fazio (settore Attività Produttive), finalizzato a ricercare operatori economici cui affidare servizi di promozione turistica.

Si tratta di progetti di marketing volti a favorire l’incremento di visitatori nell’ambito territoriale che gravita attorno allo scalo aeroportuale provinciale e che vede assieme Marsala, Alcamo, Buseto Palizzolo, Calatafimi Segesta, Campobello, Custonaci, Castellammare, Favignana, Paceco, Salemi e Valderice. 

“Un percorso individuato da tutti i partner, afferma il sindaco Alberto Di Girolamo, con l’obiettivo di fare presto. E ciò, assumendoci responsabilità ed oneri per la crescita del territorio, puntando sul turismo grazie alle bellezze paesaggistiche e culturali che attirano i visitatori”.

Trascorso il termine per la presentazione della documentazione (5 aprile), competerà poi alla Centrale Unica di Committenza che fa capo a Comiso provvedere all’aggiudicazione dei lotti.

Quelli non ancora assegnati comprendono Regioni italiane (Sardegna, Umbria, Marche, Emilia Romagna, Liguria, Toscana, Veneto e Friuli Venezia-Giulia) e Paesi esteri (Francia, Polonia, Belgio, Germania, Malta, Olanda, Slovacchia, Spagna, Repubblica Ceca, Regno Unito e Scandinavia). Complessivamente, il progetto di marketing territoriale rappresenta un investimento di quasi 14 milioni di euro, con risorse messe a disposizione dall’Assessorato regionale al Turismo.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.