Un viaggio musicale nelle opere di Debussy e Proust con la voce recitante di Maddalena Crippa e l’Ensemble Suoni Riflessi

Lunedì 11 marzo alle 17.15, al Politeama Garibaldi di Palermo, SuoniRiflessi Ensemble con la voce recitante della celebre e versatile attrice Maddalena Crippa, per la stagione 2019 dell’Associazione Siciliana Amici della Musica.Si chiama “Ovunque, fuori dal Mondo” il progetto di Alberto Batisti, Matteo Fossi e Mario Ancillotti in collaborazione con Sagra Musicale Umbra. Da Debussy, con una lettura tratta da Il sig. Croche a quella di alcuni estratti da A’ la récherche du temps perdu di Proust: sul palcoscenico Ekaterina Valiulina al violino, Gianluca Pirisi al violoncello, Alessia Luise all’arpa, Mario Ancillotti al flauto, Yuval Gotlibovich alla viola, Matteo Fossi al pianoforte.La voce di Maddalena Crippa accompagna i musicisti in un viaggio ricco di suggestioni che destano le musiche di Debussy e le letture di Proust. Che, attraverso i musicisti, attori, traduttori, ideatori di questo affascinante programma, rivelano un mondo profondo e inconscio e ci trasportano nel rimpianto di una cosa desiderata e perduta.“Debussy è uno degli autori più frequenti nelle nostre sale da concerto – spiega Alberto Batisti -. Eppure, nonostante questa frequenza, molto della sua opera resta un inconfessato enigma. Affiancarla a testi di Proust dalla Recherche è come legare fra loro le rispettive potenze espressive del pensiero e le minuziose descrizioni dei processi interiori legati al ricordo e al sentimento umano; è un viaggio nel tempo e nella memoria. “Ovunque, fuori dal Mondo” è la risposta che Debussy dette alla domanda su dove avrebbe voluto vivere: quanto mai illuminante della sua psicologia. Le tre Sonate di Debussy, estremo contributo del compositore al futuro della musica, sono anche un affettuoso e nostalgico omaggio a un passato illustre, quello della civiltà strumentale francese del Settecento”.