Tragica morte di Tusa. I messaggi di cordoglio

Tanti i messaggi di cordoglio che sono arrivati in redazione per la tragica morte di Sebastiano Tusa, archeologo e politico italiano.

Il M5S all’Ars esprime profondo cordoglio e  vicinanza ai familiari  delle vittime del tragico incidente aereo in Etiopia, tra cui figura anche  l’assessore regionale ai Beni Culturali, Sebastiano Tusa.

“Se ne va – dice il capogruppo Francesco Cappello –  un uomo di profonda cultura e di grandissimo spessore, con cui spesso abbiamo avuto modo di relazionarci in maniera cordiale e proficua. Le nostre condoglianze anche al governo regionale.

Il Cordoglio del Sindaco di Campobello di Mazara, Giuseppe Castiglione

“Ho appreso con grande tristezza della morte dell’assessore regionale Sebastiano Tusa, archeologo di fama internazionale e uomo di grande spessore culturale e di rare doti umane con cui ho avuto il privilegio di confrontarmi diverse volte e che sempre ha dimostrato particolare sensibilità verso le iniziative intraprese per la valorizzazione del patrimonio archeologico delle Cave di Cusa. A nome di tutta l’Amministrazione comunale di Campobello esprimo dunque sentimenti di profondo cordoglio e di vicinanza ai familiari. La Sicilia perde un grande uomo”. È quanto afferma il sindaco di Campobello di Mazara Giuseppe Castiglione appresa la notizia della tragica morte dell’assessore regionale ai Beni Culturali Sebastiano Tusa a seguito dello schianto del volo Addis Abeba – Nairobi in cui stamattina hanno perso la vita 157 persone.

Tony Rizzotto, deputato della Lega all’Assemblea
Regionale Siciliana dichiara :

“A nome mio personale e della Lega per Salvini Premier esprimo alla
famiglia il più profondo cordoglio per la scomparsa di Sebastiano
Tusa. Un professionista ed uomo di cultura di spessore internazionale
che aveva scelto di dedicare alla Sicilia la propria passione e le
proprie competenze.”

Il Presidente del Gruppo Misto all’Assemblea
Regionale Siciliana Danilo Lo Giudice dichiara:

“Una notizia tragica che lascia senza parole. La Sicilia e l’Italia
intera perdono un uomo di grandissimo spessore culturale che aveva
messo a servizio della collettività la sua competenza e
professionalità.
Un professionista ed accademico che nonostante la fama mondiale nel
suo settore, mantenuto forti le radici e il legame con la Sicilia, al
cui patrimonio ha dedicato la propria vita.”

Pietro Giangrasso, Coordinatore Provinciale dei Verdi a Trapani

“Apprendo con molto dispiacere la notizia della scomparsa dell’Assessore della Regione Siciliana Prof. Sebastiano Tusa a causa di un terribile incidente aereo avvenuto in Etiopia. Tutti noi oggi perdiamo una grande persona che ha dedicato la sua vita alla sua terra oltre che al suo mare, proprio lo scorso anno era stato designato dal Comune di Favignana come cittadino onorario delle Isole Egadi. Esprimo a mio nome e quello di tutta la Federazione dei Verdi sincero cordoglio alla moglie e ai figli. Lo dice Pietro Giangrasso, Coordinatore Provinciale dei Verdi a Trapani.”

Giacomo Tranchida, Sindaco di Trapani

A margine del fine partita con la meritata vittoria del Trapani calcio, che insieme all Ass Abbruscato abbiamo goduto in mezzo ai tifosi in gradinata allo stadio, la terribile doccia fredda … la notizia dell’orribile morte di Sebastiano Tusa, unitamente ad altri italiani e tante altre vittime ancora. Parlo senza premettere titoli alla indiscussa e nota professionalità e cultura di Tusa, atteso che ho avuto l onore di condividere con lui, fianco a fianco e sempre più apprendendo, pezzi di cammino culturale in seno alla fondazione Erice Arte ove con spaventosa umiltà ma enorme disponibilità ha risposto alla mia chiamata diversi anni fa . Sebastiano era legatissimo alla nostra terra e al nostro mare … era sicuramente più favignanese, ericino e trapanese di tanti di nativa residenza … ma per scelta culturale prima ancora che professionale … così come abbiamo voluto insieme al Ceto Orefici e Unione Maestranze ricordarlo stasera dedicandogli la prima al concerto “note di passione” nella chiesa di San Nicola. Sebastiano lottava con gli strumenti della sua ricca cultura e capacità professionale per riscoprire e valorizzare la bellezza anche archeologica della nostra e del nostro mare. Martedì scorso insieme all Ass Rosalia D’Ali l’avevamo incontrato nel suo assessorato ..disponibile a sostenere l idea museale del palazzo di città “aperto” al territorio e alle città viciniori. Si era subito “infiammato” è fiducioso sul buon esito del bando per il recupero della Colombaia , ci aveva dato appuntamento proprio a dopo questo tragico viaggio in Etiopia. Sebastiano amava andare incontro alle avventure culturali, mentre combatteva il male che lo aveva attaccato e che era riuscito a contenere grazie anche al sostegno della moglie Valeria Patrizia Li Vigni, alla quale manifesto un infinito abbraccio. Abbiamo pensato insieme all ‘Ass D’Ali che il minimo che possiamo fare , non solo quale omaggio alla memoria, ma per trarne anche insegnamenti per il futuro, condividere con il Museo Pepoli, la Città di Erice e il Comune di Favignana, intanto, un modo/evento per dire che Sebastiano continua ancora a vivere e lottare per meglio tirar fuori da questa terra e dal nostro mare la bellezza che , frutto della storia può portarci nel futuro.

Il presidente dei Lions Club di Marsala Pietro di Girolamo, esprime il proprio cordoglio

Il Presidente del Lions Club di Marsala Pietro Di Girolamo , esprime il proprio cordoglio per la tragica scomparsa dellʼAssessore regionale ai Beni Culturali Sebastiano Tusa. Nel ricordare lʼUomo innamorato della propria terra,  sempre disponibile a valorizzare la bellezza e la conoscenza del patrimonio archeologico mostrato ancora una volta nel  recente incontro  volto a favorire un progetto Lions di  promozione e  sviluppo del “Parco Archeologico di Marsala” ,  partecipa al dolore della famiglia e offre del pari al Presidente della Regione Sicilia On. Nello Musumeci  per la grave perdita inflitta dal fato al Governo regionale.

Il Sindaco di Castellammare Del Golfo, Nicola Rizzo

Il sindaco Nicola Rizzo, a nome dell’amministrazione comunale e dell’intera città di Castellammare del Golfo esprime «vicinanza alle famiglie delle vittime del disastro aereo in Etiopia e grande dolore per la scomparsa del professore Sebastiano Tusa, archeologo di fama internazionale ed attuale assessore regionale ai Beni Culturali».

«Sebastiano Tusa era legato da un sentimento di affetto, ricambiato, per la nostra città, per la quale si era speso con numerosi interventi culturali riguardanti testi, ritrovamenti e attività museali -afferma il sindaco Nicola Rizzo-.Oggi, in segno di lutto, terremo le bandiere del palazzo comunale a mezz’asta. Il nostro addolorato pensiero va alla famiglia alla quale si stringe la nostra città, esprimendo cordoglio e vicinanza, unitamente al Governo regionale,  per la perdita di un professionista di grande valenza che abbiamo avuto la possibilità di apprezzare come politico e l’onore di conoscere come uomo. La perdita di una persona perbene che ricorderemo con stima e affetto».

Dolore e vicinanza alla famiglia ed al Governo regionale espressa anche dal presidente Mario Di Filippi, a nome dell’intero consiglio comunale di Castellammare del Golfo .   

Nicola D’Agostino e Edy Tamajo, capogruppo e deputato di Sicilia
Futura all’Assemblea regionale siciliana dichiarano:

 “La tragica scomparsa del professore Sebastiano Tusa toglie
alla Sicilia un un uomo straordinario e uno studioso di fama mondiale.
Il governo regionale perde un assessore che in pochi mesi aveva dato
prova di grande capacità nel rilancio del segmento culturale della
Sicilia. Siamo particolarmente toccati per un lutto che colpisce
l’intera regione. Con Sebastiano Tusa è stato costante il confronto
ricevendone sempre spunti positivi per lavorare in parlamento e nel
territorio sulla valorizzazione dell’immenso patrimonio di beni
culturali dell’Isola. Ricorderemo per sempre la semplicità con la
quale Tusa costraddistingueva il rapporto con la politica ma al tempo
stesso il volitivo modo di affrontare e risolvere tematiche di
interesse culturale. Ci mancherà un amico, tale era Tusa per noi
dentro il governo della Regione. Addio professore”.

Nicolò Catania, Sindaco di Partanna esprime il suo cordoglio

 Una giornata di lutto cittadino per onorare la memoria dell’assessore Sebastiano Tusa,scomparso nel disastro aereo del volo Ethiopian Airlines diretto a Nairobi in Kenya, precipitato ieri mattina a pochi minuti dal decollo e nel quale hanno perso la vita in tutto 157 persone. A proclamarla con propria ordinanza il sindaco Nicolò Catania per esprimere il cordoglio personale, della Giunta, del Consiglio comunale e dell’intera città per la scomparsa dell’archeologo di fama internazionale. La comunità partannese, rimasta sgomenta per la tragedia che ha colpito il professore Tusa, vuole così trasmettere la propria vicinanza ai familiari. Il sindaco, nel percepire il sentire collettivo, stabilirà la giornata quando sarà comunicata la data dei funerali. “Porgo le più sentite condoglianze a nome mio, della Giunta, del Consiglio comunale e dell’intera città ai familiaridi Sebastiano Tusa, venuto a mancare insieme ad altre 156 persone nell’immane disastro del volo Addis Abeba – Nairobi –afferma il primo cittadino –. Il professore Tusa lascia uno splendido ricordo a Partanna. Negli anni si era fatto apprezzare e amare dalla comunità con la quale aveva instaurato uno stretto legame grazie alla grande professionalità e preparazione profusa nella valorizzazione dei nostri beni culturali e archeologici e attraverso la sua attività di consulente per il Comune. Un affetto, il suo, ricambiato da amministratori e partannesi con il conferimento della cittadinanza onoraria e che oggi ci fa sentire ancora di più il dolore per la perdita di un uomo competente e appassionato che lascia un vuoto incolmabile. Sempre attento al nostro territorio – ha aggiunto Catania esplicitando il dolore per la perdita con un messaggio pubblicato sulle proprie pagine social – e sempre disponibile a partecipare, supportare e contribuire alla crescita culturale, sociale ed economica della nostra città, lo avevamo incontrato alcuni giorni fa alla Regione e lo aspettavamo questa settimana per proseguire, dopo i recenti risultati raggiunti, nell’impegno condiviso per il progetto di inserimento dei beni culturali partannesi nel Parco archeologico di Selinunte. Il mio cordoglio va alla famiglia e ai Siciliani tutti che, oggi, perdono un uomo che avrebbe continuato a contribuire alla rinascita della nostra Terra”.