Saccheggiate le villette alluvionate: sciacalli in azione a Casteldaccia

L'esterno della villa a Casteldaccia, i provincia di Palermo, dove sono morte 9 persone, 4 novembre 2018. ANSA / IGOR PETYX

Al peggio non c’è mai fine potremmo dire. In effetti, alla tragicità della terribile alluvione del novembre scorso che sommerse le casette costruite lungo il greto del fiume Milicia in contrada Dogali Cavallaro, che esondò travolgendo tutta la zona circostante, si aggiunge anche lo sciacallaggio di alcuni ladri senza scrupolo. Gli investigatori non hanno ancora confermato se i ladri siano entrati anche nella villetta in cui perirono 9 persone tutte riunite per festeggiare un compleanno. Gli sciacalli hanno agito in piena notte e aiutati da un furgone avrebbero portato via mobili e suppellettili dalle villette abbandonate. Porte, telai, mobili, sanitari, oggetti, elettrodomestici, sono stati smontati e rubati. Alcuni vicini allarmati dall’andirivieni hanno chiamato la polizia che ha scoperto il furto. Desolante la scoperta di vedere quelle case già tragicamente colpite e adesso anche depredate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.