Marsala Smart City: firmato il protocollo d’intesa

Innovazione e sostenibilità urbana, queste le condivisibili strategie che dovrebbero, se messe in campo, traghettare alcuni comuni della Sicilia Occidentale verso “sistemi intelligenti” a tutto beneficio e vantaggio dei cittadini e delle aziende e anche, perchè no, dei turisti. La progettualità strategica di Agenda Urbana, l’ambizioso documento che intercetta i temi fondamentali di sviluppo nel quale vengono individuate le priorità a sostegno delle Città e che riguardano in particolare la povertà, la segregazione spaziale e sociale, il cambiamento demografico e l’utilizzo delle energie rinnovabili, comincia, dunque, per così dire, a delinearsi anche a Marsala, oltre che a Castelvetrano, Trapani, Erice, e Mazara del Vallo, ovvero nei comuni sottoscrittori dell’accordo.

La Regione Siciliana ha recentemente assegnato 70 milioni di euro, 18 dei quali destinati al Comune lilibetano per sviluppare diversi obiettivi tematici. Per “Marsala Smart City” l’obiettivo è “Agenda Digitale”, Energia sostenibile e Qualità della vita, Cambiamento climatico-Prevenzione e Gestione dei rischi, Inclusione sociale. Per realizzare il progetto “Marsala Smart City” il Comune si avvarrà della collaborazione del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Pisa, rappresentato dal direttore prof. Giuseppe Anastasi. Poco fa, presso i locali dell’ex Convento del carmine, il sondaco di Marsala, Alberto Di Girolamo e il professor Anastasi, hanno sottoscritto il “Protocollo d’Intesa” per implementare le azioni di innovazione urbana. Non sono mancate le polemiche e le sottolineature fatte dal sindaco Di Girolamo, il quale, proprio all’inizio della firma del Protocollo, ha attaccato duramente i Cinquestelle che in “maniera bugiarda hanno dichiarato ieri ( in un convegno domenicale proprio al Monumento dei Mille) che grazie a loro Marsala avrà 18 milioni”. Di Girolamo ha aggiunto che “il progetto è partito oltre 3 anni fa e grazie al lavoro costante del Comune di Marsala e dell’Ingegnere Alessandro Putaggio i Comuni sottoscrittori riceveranno ben 58 milioni di euro”. E chi vuol capire, capisca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.