Nicoletta uccisa con 12 coltellate:ha tentato di difendersi

Dodici sono state le coltellate che hanno ucciso Nicoletta Indelicato la giovane donna di 25 anni scomparsa nella notte fra sabato e domenica della scorsa settimana. Questo il terribile responso emerso dall’esame autoptico effettuato dal medico legale presso l’obitorio del cimitero di Marsala. I fendenti terribili hanno raggiunto la vittima alla schiena e hanno trafitto i suoi polmoni, al collo tagliandole la vena giugulare ma anche ad una mano e ad una spalla nel disperato tentativo di difendersi. Il corpo di Nicoletta è stato cosparso di benzina e poi dato alle fiamme quando era già morta e non come si era detto inizialmente lasciando intendere il contrario. I due assassini rei confessi, il trentaquattrenne Carmelo Bonetta, agricoltore con la passione del ballo e la ventinovenne Margareta Buffa restano in carcere.

Nicoletta è stata attirata nella trappola mortale dai due che poi l’hanno portata in auto fino al luogo del delitto, una contrada delle campagne marsalesi, uccidendola nel vigneto.