Mazara, tunisino rapina venditore ambulante di pesce in Piazza Regina

I Carabinieri della Sezione Radiomobile e della Stazione della
Compagnia di Mazara del Vallo, hanno tratto in arresto BELAIBA Fichem tunisino, 33 anni, disoccupato con svariati precedenti di polizia. Il tunisino è accusato di rapina e lesioni personali. Ieri mattina, ai carabinieri, era arrivata la richiesta di aiuto da parte di un venditore ambulante di piazza Regina, a Mazara, in zona Marina.

Il venditore ambulante è anch’esso tunisino e ha raccontato di essere stato rapinato e aggredito da un suo connazionale il quale gli aveva appena rotto il setto nasale e un dito per derubarlo di 6 cassette di pesce del valore di 400 euro. Giunti sul posto, i carabinieri, hanno fatto in modo che il venditore ambulante fosse portato, per ottenere le necessarie cure, presso l’ospedale di Mazara, l’Abele Ajello, e si sono messi sulle tracce del ladro.
In pochi minuti veniva rintracciato Belaida intento nella vendita della merce poco prima rubata al suo connazionale. La merce è stata riconsegnata al venditore ambulante e il ladro è stato arrestato e messo a
disposizione dell’A.G. in attesa di giudizio direttissimo.