Omicidio Nicoletta: i RIS nella Y10 di Margareta a caccia di prove

Setacceranno l’auto di Margareta Buffa, una Lancia Y10 Elefantino per cercare prove, indizi, sangue e capelli. Sono arrivati i RIS di Messina a Marsala ed effettueranno le ricerche oggi pomeriggio per tentare di ricostruire le ultime ore di Nicoletta Indelicato, 25 anni, trucidata con 12 coltellate la notte fra sabato e domenica 18 marzo. Per l’omicidio della giovane sono in carcere l’ex “amica” Margareta Buffa, 29 anni, chiacchierata in città per la sua disinvolta condotta e Carmelo Bonetta, 38 anni,

Margareta Buffa

agricoltore con il pallino del ballo caraibico. Entrambi sono accusati di aver assassinato la Indelicato e di aver poi tentato di bruciarne il corpo in contrada Sant’Onofrio a Marsala. Bonetta è reo confesso mentre la Buffa ha detto di essere svenuta e di non ricordare nulla. Margareta e Carmelo però sono andati a ballare all’Area 14 la stessa sera dell’omicidio e sono stati visti da tutti i presenti a Castelvetrano. Gli inquirenti tenteranno di capire se Nicoletta sia stata uccisa a Sant’Onofrio oppure se sia stata assassinata altrove. Le eventuali tracce ematiche nell’auto sono fondamentali per fare chiarezza sulle varie fasi che hanno portato al dramma. Non è ancora certo infatti se abbiano partecipato all’omicidio altre persone e se il corpo della giovane sia stato portato in quella contrada, dopo la sua morte.

CARMELO BONETTA