“Bocca di Rosa” a Castelbuono: si prostituisce in casa dove riceve i clienti

Scoperta casa d’appuntamenti a Castelbuono, comune in provincia di Palermo, famosa per il castello, i panettoni e la lavorazione della manna, venuta alla ribalta della cronaca, ieri, per un altro motivo. Anche se agli anziani del luogo, deve essere sembrata proprio una “manna” inaspettata la presenza di questa giovane donna che “allietava” loro giornate prostituendosi, appunto. E’ stata quella che in gergo si chiama “soffiata” a fare scoprire quanto accadeva in una normale abitazione di Castelbuono. I carabinieri hanno iniziato a pedinare la giovane donna che in effetti, dopo aver lasciato il figlioletto a scuola, passava dalla piazza da dove, solitamente, il cliente, cominciava a seguirla fino a casa. In quest’ultimo caso è stata un ottantenne del luogo che è entrato nella casa e ne è uscito dopo un’oretta circa. Lo stesso è accaduto con altri uomini anziani ma non solo. Si ipotizza un giro di almeno 7.500 euro al mese dato che la donna si intratteneva anche con imprenditori, medici e commercianti.I

S

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.