Pallamano: Il Giovinetto Petrosino under 15 campione regionale

Straordinaria affermazione de “Il Giovinetto Petrosino” under 15 che, al termine di una “Final Eight” avvincente, è salito sul gradino più alto del podio laureandosi per il secondo anno consecutivo campione regionale di categoria.

Non è stato semplice per i ragazzi di mister Onofrio Fiorino preservare il titolo. Il sorteggio degli accoppiamenti, la caratura tecnica delle squadre e la pressione psicologica di non poter fallire avendo a disposizione anche il fattore campo, hanno complicato il cammino dei giovani petrosileni.

Sabato mattina la partita inaugurale dei quarti di finale è stata, certamente, la più combattuta e avvincente della giornata. Il Giovinetto, dopo un primo tempo sotto tono e con l’ala destra Adamo in difficoltà ad entrare in partita, ha subito la pressione dei giovani agrigentini andati al riposo avanti nel punteggio. 

Nel secondo tempo, però, straordinaria reazione con la rimonta e l’affermazione per 18-17 che ha permesso di approdare alle semifinali del pomeriggio; traguardo raggiunto anche dal Cus Palermo (che ha battuto la Risurrezione Catania per 18-12), dall’Aretusa (vittoria agevole contro il Villaurea Palermo per 30-20) e dallo Scicli (che ha battuto ai rigori il Mascalucia). Proprio la compagine ragusana è stata l’avversaria dei rossoneri in semifinale. 

Rispetto alla gara iniziale, i locali sono scesi in campo con un piglio diverso e con maggior cattiveria agonistica. Dopo una prima fase di studio, Il Giovinetto, trascinato da una straordinaria cornice di pubblico che ha gremito gli spalti del palasport di Petrosino, ha preso in mano le redini del gioco, ipotecando la finalissima. Nelle altre partite del pomeriggio, che hanno decretato l’accesso alle varie finali, il Girgenti ha superato il Mascalucia, il Villaurea Palermo la Risurrezione Catania e l’Aretusa il Cus Palermo.

Ieri mattina, come da calendario, si sono disputate le partite che hanno decretato la classifica dal quinto all’ottavo posto. Il Mascalucia ha battuto i catanesi della Risurrezione per 25-9 classificandosi settimo, mentre il Girgenti si è imposto con i palermitani del Villaurea 22-16 chiudendo al 5° posto.

Nel pomeriggio, la “finalina” tra Scicli e Cus Palermo è stata molto equilibrata e, nei minuti conclusivi, sono stati i ragazzini ragusani ad avere la forza di chiudere il match sul 22-18.

Decisamente più spettacolare, avvincente, combattuta e ricca di colpi di scena la finale tra due formazioni che avrebbero entrambe meritato di alzare la coppa. Le due squadre si sono equivalse, hanno espresso un gioco degno di categorie superiori e hanno messo in mostra giovani di spessore che certamente avranno un futuro importante. Come spesso accade nello sport, però, sono gli episodi che decidono le partite. A 20’’ dallo scadere, un errore in attacco dell’Aretusa ha dato il via al contropiede petrosileno ben finalizzato da Giorgio Adamo che, oltre a realizzare il suo 19 goal che gli è valso il titolo di miglior realizzatore del torneo, ha permesso al Giovinetto di chiudere 26-25 e di laurearsi nuovamente campione regionale under 15.

Festa e grande fair play al termine della manifestazione che si è conclusa, come da copione, con le premiazioni, alle quali hanno partecipato l’assessore allo sport del Comune di Petrosino Federica Cappello, il presidente F.I.G.H. Sicilia, Sandro Pagaria, i consiglieri regionali FIGH, Aldo Fina e Rosario Cappello, il delegato provinciale FIGH di Trapani, Stefano Rallo, il responsabile regionale “beach handball” Vito Di Giovanni, il coordinatore regionale settore tecnico, Salvo Cardaci, la delegata provinciale del Coni di Trapani Elena Avellone, e il responsabile provinciale dell’attività promozionale di Trapani Tommaso Fiorino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.