Genevieve Porpora “schiaffeggia” Adriana Armanni e la invita a riflettere

Continua il botta e risposta fra le due primedonne, le protagoniste di una querelle a cui abbiamo dato ampio spazio in precedenti articoli. Tutto è iniziato con una “semplice e apparentemente innocua” manifestazione sullo scintillante mondo dei ricami organizzata (leggi qui) da Francesca Genna con il patrocinio del comune di Marsala. Tale evento ha suscitato la “violenta” reazione di Genevieve Porpora, (leggi qui) presidente dell’Associazione UNIARTI che ha accusato Adriana Armanni, (leggi qui) presidente Corporazioni delle Arti, di non avere i requisito adatti per premiare i concorrenti della suddetta manifestazione.

Adriana Armanni

La risposta della Armanni ha provocato nuovamente Genevieve Porpora, la quale, ha inviato alla nostra redazione la lettera che pubblichiamo per intero:

Ed ecco il  “COLPO DI CODA” (guarda caso sono nata “Sotto il segno dei 
pesci”) che “schiaffeggia” Adriana Armanni, presidente della 
Corporazione delle Arti per  invitarla a fare una riflessione:

La legge n. 4/2013 (Disposizioni in materia di professioni non 
organizzate) (che si legge integralmente selezionando 
https://www.informazionefiscale.it/IMG/pdf/legge_4-2013.pdf )
all’art. 2 recita quanto segue:

Ai fini della presente legge, per «professione non organizzata in 
ordini o collegi», di seguito denominata «professione», si intende 
l’attività economica, anche organizzata, volta alla prestazione di 
servizi o di opere a favore di terzi, esercitata abitualmente e 
prevalentemente mediante lavoro intellettuale, o comunque con il 
concorso di questo, con esclusione delle attività riservate per legge a 
soggetti iscritti in albi o elenchi ai sensi dell’art. 2229 del codice 
civile, delle professioni sanitarie e delle attività e dei mestieri 
artigianali, commerciali e di pubblico esercizio disciplinati da 
specifiche normative”.

In Italia le attività di artigianato artistico, comprese quelle di 
ricamo e merletto,  sono ancora assimilate a quelle artigianali e 
purtroppo confluiscono in un unico incubatore. Quindi,  essendo dette 
attività escluse dalla legge n. 4/2013,  conseguentemente sono esclusi 
di fatto anche gli obiettivi della Corporazione delle Arti, presieduta 
da Adriana Armanni poiché riconducibili all’art. 2 di detta legge.

dr.ssa Geneviève Porpora
Presidente Associazione di Categoria Nazionale
UNIONE ITALIANA ARTISTI ARTIGIANI