Sanità, commissione Salute dell’Ars in visita all’ospedale dei bambini “Di Cristina” e al “Civico” di Palermo

Ieri la commissione Salute dell’Ars, presieduta da Margherita La Rocca Ruvolo, in visita all’ospedale dei bambini “Di Cristina” e al “Civico” di Palermo dove l’agenzia ministeriale Agenas ha certificato un “buco” da 61 milioni di euro. La commissione ha incontrato il direttore generale Roberto Colletti per fare il punto della situazione. La visita è stata decisa dopo l’audizione dei sindacati Anaao-Assomed, Uil medici, Cimo, Ugl medici e Ussmo che hanno segnalato diverse criticità nell’erogazione dei servizi ospedalieri.

Tra le criticità denunciate dai sindacati “la mancata attivazione dell’ortopedia pediatrica, della sub-intensiva pediatrica e della cardiochirurgia pediatrica; la riduzione di posti letto di alcune Unità operative strategiche quali cardiologia, nefrologia, malattie infettive; il mancato trasferimento presso il Presidio ospedaliero Di Cristina dell’oncoematologia pediatrica, problemi nel funzionamento del pronto soccorso; l’assenza di una risonanza magnetica funzionante; la presenza di condizioni di lavoro infermieristiche pessime; la carenza del laboratorio durante le ore notturne”.

“Da due audizioni dei sindacati – spiega la presidente della commissione Salute dell’Ars Margherita La Rocca Ruvolo – sono emerse diverse criticità, quindi abbiamo assunto l’impegno di verificare per vederci chiaro e per tentare di risolvere, in sinergia con il governo regionale, i problemi riscontrati. La commissione ha invitato il direttore generale a procedere celermente verso una soluzione delle questioni aperte, attendiamo adesso una sua relazione per capire quali iniziative saranno messe in campo, la nostra attenzione sarà massima”.