Venerdì 14 giugno alle ore 18, “Premio letterario Cielo d’Alcamo-Rosa fresca aulentissima”, promosso dal Comune di Alcamo

Il Premio, articolato in due sezioni, è stato assegnato all’attore e regista Luigi Lo Cascio con il libro “Ogni ricordo un fiore” (Feltrinelli) per la Narrativa

e al poeta Fabio Pusterla con la silloge “ Cenere, o terra “ (Marcos y marcos) per la Poesia, e intende segnalare il miglior incipit della produzione letteraria dell’anno precedente (2018),

secondo il giudizio di una giuria formata dal giornalista e scrittore Davide Camarrone, dal critico letterario e docente universitario, Salvatore Ferlita e dallo scrittore e bibliotecario,Fabio Stassi.

Il Premio celebra il primo verso del Contrasto di Cielo d’Alcamo, “Rosa fresca aulentissima” con cui, secondo molti italianisti, si apre la letteratura italiana.

Luigi Lo Cascio e Fabio Pusterla inaugurano l’Albo d’oro  di un Premio che, nel panorama letterario nazionale segnala  l’incipit che racchiuda in sé l’essenza di un romanzo o di una poesia.

Alla serata finale, condotta dalla giornalista Eleonora Lombardo, interverranno i Giurati e il vincitore Luigi Lo Cascio. Seguirà un concerto dell’armonicista Giuseppe Milici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.