Marsala, armato di siringa rapina giovane donna. Arrestato 30enne tossicodipendente

Un 30enne tossicodipendente marsalese è stato arrestato dai carabinieri per rapina aggravata ai danni di una giovane donna. L’uomo, S.G.E., giovedì scorso, intorno alle 13, ha avvicinato la vittima davanti la scuola materna di Sappusi, dove si trovava all’interno di un’auto in attesa di una amica insegnante, intimando con una siringa sporca la consegna di una banconota da venti euro. Sprovvista di denaro contante e impossibilitata a fuggire, la povera vittima riesce a consegnare all’aggressore solo poche monete presenti all’interno dell’abitacolo, per poi vederlo fuggire tra le vie del quartiere. Allertati dalla chiamata della vittima, i militari della Sezione Radiomobile della Compagnia di Marsala, hanno raggiunto immediatamente il luogo dell’aggressione e seguendo le indicazioni geografiche e somatiche fornite dalla donna, dopo qualche minuto di ricerche sono riusciti a rintracciare il pericoloso aggressore – ancora in possesso della siringa e delle monete derubate – a pochi metri di distanza dalla scuola. Condotto presso la Caserma Silvio Mirarchi di Via Mazara, il trentenne, dopo gli accertamenti di rito è stato dichiarato in arresto per rapina aggravata e ristretto presso la propria abitazione a disposizione della competente Autorità Giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida dinanzi al Giudice.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.