Maturandi con il “pollice verde”: arrestati e rimessi subito in libertà per sostenere gli esami

I Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Gravina di Catania, all’esito di mirata attività investigativa hanno arrestato, in flagranza di reato, due 18enni, uno di San Pietro Clarenza e, l’altro, di San Giovanni la Punta, entrambi studenti, sorpresi presso un fondo agricolo con della sostanza stupefacente.


In particolare, i giovani, che alla vista dei militari hanno tentato di darsi alla fuga, sono stati notati dai carabinieri mentre cercavano di abbandonare la sostanza per complessivi grammi 50 circa, custodita in uno zaino dell’improvvisato agricoltore e recuperata dagli operanti dopo breve
colluttazione.


Nel seguito dell’operazione, grazie al supporto di altre unità accorse per dare manforte, si individuavano all’interno del fondo una decina di piante di marijuana, nonché tutto il necessario per la coltivazione delle stesse.

Successivamente si estendeva la perquisizione anche alle abitazione dei
ragazzi, dove si rinveniva un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.

I due ragazzi, espletate le formalità di rito e su disposizione del Pubblico Ministero, sono stati subito rimessi in libertà per poter sostenere la prova della maturità.