“Ti amo ma sono povera,mandami i soldi così vengo in Sicilia”: uomo truffato su Facebook

Aveva creduto di essere amato da una donna che però non aveva mai incontrato e che postava su Facebook foto molto provocanti. Si trattava invece di un falso profilo creato per adescare “maschi” un pò ingenui. Grazie a questo stratagemma bene organizzato “lei” era riuscita a spillargli un bel pò di soldi. Lo ha adescato su Facebook dicendogli di avere problemi familiari ed economici e di essersi innamorata di lui ma di non avere i soldi necessari per lasciare la Germania e venire in Sicilia, a Catania nello specifico, dato che lui viveva appunto lì. La foto del profilo falso ritraeva una donna avvenente e lui si era convinto che esistesse veramente e che fosse davvero innamorata di lui. La storia è andata avanti per un anno e in questo lasso di tempo, la donna “avvenente” si è fatta versare cospicue somme di denaro sul suo conto corrente. Quando lui ha capito di essere strato truffato ha denunciato il tutto alla Polizia postale. Sono iniziate le indagini e tre persone sono state arrestate per truffa aggravata. Due sono state condotte in carcere ed una è andata ai domiciliari.