M5S: aeroporti di Trapani e Comiso, firmato decreto ministeriale per assicurare continuità territoriale ai siciliani

Per assicurare la continuità territoriale da e per gli aeroporti di Trapani e Comiso, e dare quindi ai cittadini servizi adeguati, regolari e continuativi, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli ha firmato il decreto ministeriale per imporre gli obblighi di servizio pubblico su alcune di queste rotte, che diventeranno obbligatori dal 29 marzo

“Si tratta di un decreto atteso – dichiara il M5S – e che accogliamo con soddisfazione. Nello specifico, per ogni singola tratta gli utenti dovranno avere garantite frequenze, orari e un numero minimo di posti e in particolare saranno soggette a oneri di servizio pubblico le rotte da Comiso a Roma Fiumicino e Milano Linate e viceversa, da Trapani a Trieste, Brindisi, Parma, Ancona, Perugia e Napoli e viceversa. Per evitare rincari ingiustificati sono previste le tariffe massime da applicare per tutto l’anno su ciascuna rotta onerata, sia per i residenti in Sicilia che per i non residenti. L’impegno per assicurare questa continuità è concreto, e per far fronte agli obblighi di compensazione, lo Stato si farà carico di 31 milioni di euro, mentre la regione siciliana finanzierà 17 milioni. Questo decreto è un segno tangibile della volontà di questo governo di assicurare ai cittadini di ogni regione, servizi e trasporti regolari ed efficienti.”