Trapani, multe e foto trappole contro l’abbandono dei rifiuti

TRAPANI – Non si fermano le attività di controllo e repressione nei confronti di chi sporca la città. Con l’ausilio delle video trappole e con l’incessante impegno della Polizia Municipale e delle guardie ambientali sono in corso le attività di identificazione degli incivili colti in flagranza di abbandono di rifiuti. Per loro si applicherà l’aumento della sanzione prevista dal recente provvedimento varato dalla Giunta Tranchida.Infatti con la delibera di Giunta n. 239 dell’8 luglio 2019 l’Amministrazione Comunale di Trapani ha inteso sancire un aumento delle sanzioni amministrative applicate per le violazioni relative ai Regolamenti Comunali e Ordinanze Sindacali al fine di esercitare un reale potere deterrente rispetto ai fenomeni di inadempimento degli obblighi regolamentari posti a carico dei trasgressori.In sintesi queste le decisioni della Giunta:

  • Violazioni relative agli impianti pubblicitari senza titolo, volantinaggio commerciale anche con affissione sulle auto in sosta, la collocazione di locandine, manifesti ecc. la sanzione passa da 50 a 450 €.
  • contrasto a fenomeno della prostituzione su strada si passa a 450 € rispetto alla precedente sanzione di 250 €
  • disposizioni a tutela e per la fruibilità del Centro Storico di Trapani, riguardante il contenimento dei rumori e dell’inquinamento acustico anche questa sanzione passa da 50 a 450 €.
  • Per quanto riguarda la tutela delle aree pubbliche, delle aree di particolare pregio storico, il rispetto delle regole comportamentali e del vivere civile e di decoro urbano, con particolare riferimento a chi getta o abbandona carte e qualsiasi tipo di rifiuto solido e liquido; chi imbratta con disegni, scritte e simili; chi colloca o affigge manifesti, cartelli, iscrizioni e altri mezzi di pubblicità; chi emette grida, schiamazzi e canti; chi bivacca o sistema giacigli; chi usa i luoghi come siti di deiezioni; chi sosta per consumare cibo/bevande, banchettando e/o abbandonando ogni minimo rifiuto; chi alle intersezioni stradali e semaforiche richiede offerte in denaro agli automobilisti; chi richiede o elargisce offerte, prestazioni connesse al parcheggio della propria auto in qualsiasi parte della città … Precedentemente la multa era di appena 50 € adesso passa a 450 €.
  • Il bivacco da parte dei clienti di bar e locali pubblici che consumano fuori dalle rispettive aree di pertinenza degli stessi bevande alcoliche da asporto si passa ad una sanzione che precedentemente era di 50 € a adesso sarà sanzionata con 150 €.
  • Stesso aumento di sanzione per i titolari di esercizi commerciali adibiti alla somministrazione e vendita di alimentari e bevande se non dotati di appositi contenitori getta carta da allocare nella misura di almeno due all’interno del locale e almeno due all’esterno di esso, da 50 a 150 €.

“Si tratta certamente di un provvedimento repressivo nei confronti di quanti non hanno il minimo senso civico nei confronti della città e dei suoi abitanti, afferma il sindaco Giacomo Tranchida. Mi rendo conto che ancora piu’ efficace delle sanzione – prosegue il Sindaco – puo’ essere una rivoluzione culturale ed educativa, prima di tutto nei confronti delle giovani generazioni. Una presa di coscienza, quindi, che deve partire dalle famiglie e proseguire poi nelle scuole e in tutte le agenzie educative presenti nel territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.