Mazara. Mancata elezione del Consigliere straniero aggiunto: la Commissione Statutaria corre ai ripari

Nel corso della seduta di oggi Giovedì 25 Luglio 2019 la “Commissione per le Garanzie Statutarie” presieduta dal Consigliere Giorgio Randazzo (Lega) e composta dai Consiglieri comunali Arianna D’Alfio (Partecipazione Politica), Giovanni Iacono (Libera Intesa), Antonio Colicchia (Mazara Bene Comune), Antonino Zizzo (Osservatorio Politico), Antonella Coronetta (M5S) e Giuseppe Palermo (Siamo Mazara) ha approvato un importante modifica al “Regolamento per l’elezione del Consigliere aggiunto”.

Infatti, a causa della mancata presentazione delle candidature nella tornata elettorale dello scorso 5 Maggio 2019 per l’elezione del Consigliere Straniero aggiunto in rappresentanza delle minoranze straniere in Città, ad oggi in Consiglio comunale non vi è alcun rappresentante eletto. A ciò si aggiunge la previsione dell’art.8  del Regolamento che prevede che tale elezione può essere indetta solo ed esclusivamente “… nella Domenica successiva a quella fissata per il rinnovo del Consiglio Comunale..” che di fatto non consente l’indizione di una seconda tornata elettorale. A tal proposito la Commissione all’unanimità ha deliberato un importante modifica introducendo un comma all’art.8 che consente di poter indire nuovamente le elezioni che così recita: art.8 comma 4 “Nel caso in cui, per assenza di candidati, non si possa procedere all’elezione del Consigliere aggiunto, l’amministrazione comunale procede, non oltre il termine di 12 mesi dalla data mesi dell’elezione del Consiglio Comunale, all’indizione di una nuova elezione”.

“Con questo intervento – dichiara il Presidente Randazzo in nome della Commissione – che siamo sicuri troverà l’unanimità di tutto il Consiglio, consentiremo agli stranieri di dotarsi di propria rappresentanza in linea con la vocazione e la storia multiculturale della Città. Confidiamo nel senso civico e nello spirito di partecipazione di questi concittadini affinchè si organizzino in maniera di tale di dare vita ad una plurale e sana competizione elettorale. Proprio per rafforzare tale intendimento, auspichiamo che l’Amministrazione comunale dia attuazione in tempi brevi anche alla Commissione per le minoranze Etniche, importante strumento consultivo e di condivisione delle scelte  amministrative con le minoranze culturali della Città spesso e volentieri dimenticate. Un grazie di stima a tutti i componenti della commissione per il condiviso impegno” . La modifica proposta della Commissione già trasmessa alla Presidenza del Consiglio comunale una volta svolto l’iter tra gli Uffici approderà in Consiglio comunale per la sua immediata efficacia.