Si conclude Cinemadamare Erice 2019. Ecco i prossimi appuntamenti di Ericestate

Il premio come miglior film della Weekly Competition di Cinemadamare a Erice va alla regista polacca Joanna Janikowaska , con l’opera “Cazzi tuoi”. Si è conclusa così la settimana di “Travelling Campus” che ha visto trasformato il centro del comune di Erice in un immenso “set a cielo aperto”. Di circa 87 filmmaker, provenienti da oltre 53 nazioni diverse, hanno prodotto 25 titoli di short movie, il pubblico ha potuto apprezzare nel corso della proiezione ieri sera in Piazzetta San Giuliano. Oltre al premio più importante come Miglior Film, sono stati attribuiti anche i seguenti premi tecnici: Miglior Attore/Attrice a Janne Puustinen dalla Finlandia;  Miglior Sceneggiatura a Lora Dekova dalla Bulgaria per il film “Peonies and forget me nots”; Miglior Fotografia per  Joanna Janikowaska e infine, Miglior Suono per l’argentino Adriano Mantova per il film “Cazzi Tuoi”.

“Ringrazio tutti i miei colleghi di Cinemadamare. Senza di loro non potrei fare nulla!”. Le entusiastiche parole del vincitore della competizione di Cinemadamare a Erice, sintetizzano l’umore più diffuso tra il variegato popolo di giovani cineasti che dal 27 Luglio hanno scoperto e filmato storie e luoghi del comune. La testimonianza dei giovani artisti, al termine di questa esperienza, è unanime: gratitudine verso l’amministrazione comunale che li ha accolti e verso tutti i cittadini che li hanno aiutati a girare i loro film.

“ Vorrei esprimere il mio sentimento di gratitudine – commenta il direttore della kermesse Franco Rina – verso l’Amministrazione Comunale che ci ha accolto e la Fondazione Erice.”. E’ stato possibile realizzare tanti film in soli 6 giorni, grazie alla qualità di 80 giovani cineasti provenienti dall’Italia e da tutto il mondo, con il loro carico di talento, di curiosità professionale, e di un grande desiderio di conoscere gli altri.

Si conclude così la settimana cinematografica della diciassettesima edizione di Cinemadamare, ospite ad Erice per il quarto anno consecutivo. Il “Travelling Campus” si sposta adesso a Nova Siri In Basilicata, portando con sé il ricordo dello splendido borgo di  Erice.

I PROSSIMI APPUNTAMENTI 
ERICESTATE: TRA JAZZ E URBAN STREET ART   Proseguono gli appuntamenti per Ericestate, il calendario degli eventi estivi di Erice organizzati in collaborazione con la Fondazione Erice Arte. Lunedì 5 agosto inizierà l’Urban street art 2019. Giovani artisti realizzano le loro opere open air su pannelli collocati lungo le vie del centro storico. Il tema di quest’anno sarà “Umanità e bellezza”. Un modo fantastico per sprigionare l’arte tra le vie del borgo medievale di Erice che diventeranno una galleria di emozioni. La sera, invece, andrà in scena il primo dei quattro appuntamenti previsti con il grande jazz. EriceinJazz, un vero e proprio jazz club inserito nella cornice di Piazzetta San Giuliano. Grandi musicisti italiani si esibiranno dal vivo ricreando un’alchimia speciale nel borgo medioevale. Sono previsti imperdibili concerti ed incontri con gli artisti.

La nuova stagione si aprirà con il concerto del Giuseppe Santoro Quartet. Ad oltre cento anni dalla nascita di uno dei più grandi geni musicali del Novecento, un giovanissimo talento del nostro territorio gli rende omaggio con un concerto incentrato sulle composizioni di Thelonious Monk conosciuto per il suo singolare stile, nell’improvvisazione tanto quanto nella composizione, e per il consistente contributo dato alla storia del jazz ma anche a tutta la musica del Novecento. Con Giuseppe Santoro alla batteria, Giuseppe Pipitone al contrabbasso, Alessandro Manzo alla chitarra, Nicola Giammarinaro al clarinetto. 

Martedì 6 agosto continuerà sempre dalle 10 alle 19 Urban street art 2019, alle ore 11.00 andrà in scena lo spettacolo teatrale “GIOIA” al Teatro Gebel Hamed e alle 17.30, presso la Biblioteca Civica si svolgerà la Conferenza Associazione “G.A.E.”.