Trapani, approvato il Piano di Azione dell’Energia Sostenibile (PAES)

Il Consiglio Comunale di Trapani nella seduta del 5 agosto ha approvato il Piano di Azione dell’Energia Sostenibile (PAES). 
In sette mesi dall‘input promosso dall’Assessora Andreana Patti, relativamente agli strumenti di programmazione strategica mancanti (Paes, Pudm, Pums), il dirigente del sesto settore, ing. Eugenio Sardo, ha dato seguito alle direttive impartite dall’Amministrazione Tranchida procedendo ad affidare la redazione del piano ad una società (Spes consulting srl) che ha rispettato i tempi di consegna, permettendo al Comune di Trapani di accedere ai prossimi finanziamenti comunitari sull’efficientamento energetico.
Con il PAES, il Comune di Trapani potrà dare seguito agli impegni assunti con il “Patto dei Sindaci” che intende raggiungere e superare l’obiettivo europeo di riduzione del 20% delle emissioni di anidride carbonica entro il 2020. 
Nel PAES viene fissato il miglioramento de i risultati registrati al 2017, prevedendo un risparmio annuale di emissioni di CO2 di almeno il 22% (rispetto ai valori del 2011) entro il 2020. Tra gli interventi programmatici si segnalano l’efficientamento energetico degli immobili, il rinnovo del parco veicolare, azioni per l’agricoltura efficiente e sostenibile, ecc. 
“Continua senza sosta l’impegno per dotare il Comune di Trapani – dichiara il Sindaco Giacomo Tranchida – dei necessari strumenti strategico – programmatici di settore, indispensabili , peraltro, per conquistare provvidenze finanziarie utili per modernizzare la città e tutelare il patrimonio ambientale più in generale. I preposti uffici, dietro la competente azione dell’Assessora Andreana Patti, hanno consentito al Consiglio comunale, che ringrazio, – continua Tranchida – di riconquistare terreno sugli anni andati e che alla vicina Erice, per esempio, hanno consentito l’acquisizione di svariati milioni di fondi europei dedicati a tale mission”.