Messina, il 9° premio di TuttixTutti, il concorso CEI per le parrocchie, va alla parrocchia SS.Salvatore di Villaggio Aldisio

La parrocchia SS.Salvatore di Messina ha vinto il 9° premio da € 2.000 per un doposcuola, a Fondo Fucile, rivolto a bambini con disturbi di apprendimento e psicologici.

Sono stati proclamati i 10 vincitori di TuttixTutti, il concorso che premia i progetti di utilità sociale delle parrocchie coniugando solidarietà e formazione.

394 parrocchie candidate valutate in base all’utilità sociale del progetto, alla possibilità di risolvere problematiche presenti nel tessuto sociale, alla capacità di dare risposta a bisogni della comunità di riferimento e l’eventuale creazione di nuovi posti di lavoro.

Percorsi educativi ed inclusione sono i tratti distintivi di “Insieme si può”, il progetto che è valso il 9° premio da € 2.000 alla parrocchia SS. Salvatore di Messina.

Don Enrico Colafemina e i volontari potranno avviare un doposcuola per i ragazzi di Fondo Fucile a Messina, la più grande baraccopoli siciliana, che presentano problematiche psicologiche, familiari ed abitative. In un contesto di degrado, con condizioni igienico-sanitarie precarie, molti bambini che frequentano la scuola elementare sono colpiti da disturbi specifici di apprendimento diagnosticati (DSA) e necessitano di un percorso educativo speciale (BES), che prevede insegnanti di sostegno, di cui la scuola è sguarnita. 

Attiva da alcuni anni con un doposcuola per i ragazzi delle scuole medie con la finalità di contrastare la dispersione scolastica, la parrocchia potrà occuparsi, grazie al contributo vinto, anche dei bambini più difficili e a rischio devianza. I volontari, formati da figure professionali, li sosterranno per condurli a svolgere i compiti in maniera autonoma e a frequentare la scuola con profitto. Il progetto prevede anche incontri tra volontari e insegnanti per condividere i piani educativi personalizzati e affinare gli interventi. Parallelamente si realizzerà un corso di formazione per i genitori, con la finalità di far conoscere le caratteristiche dei disturbi e la loro incidenza nell’apprendimento, per prepararli affinché possano aiutare i propri figli a casa.

“TuttixTutti rappresenta una grande opportunità per le parrocchieIl nostro concorso nazionale ha contribuito, in otto anni di storia, alla realizzazione di moltissime proposte che offrono risposte concrete ai bisogni delle famiglie, dei giovani e degli anziani – afferma Matteo Calabresi, Responsabile del Servizio Promozione Sostegno Economico della Chiesa cattolica.”