Cani tenuti in recinzioni abusive a Sappusi: tre denunciati

Operazione congiunta dei marinai della Guardia Costiera di Marsala coordinati dal tenente di vascello, Carla Picardi, e degli agenti della Polizia Municipale diretti dal comandante Michele Cupini, finalizzata al contrasto della arbitraria occupazione del demanio marittimo.

Nella zona di Sappusi, marinai e vigili urbani, con l’ausilio di personale del verde pubblico e del canile municipale, hanno provveduto a smantellare cinque recinti abusivi che insistevano nella zona antistante il mare.

Si è trattato di recinzioni che servivano ad ospitare altrettanti cani di razza pittbull quattro dei quali regolarmente iscritti all’anagrafe canina e provvisti di micro chip. I quattro zampe, regolarmente detenuti, dopo la distruzione dei recinti sono stati affidati ai legittimi proprietari per cui è scattata la denunzia alla competente autorità giudiziaria per arbitraria occupazione del demanio marittimo (art. 1136 del codice della navigazione). Per loro anche una sanzione pecuniaria.

L’altro Pittbul sprovvisto di micro chip è stato invece ricoverato presso il canile municipale.

Nello specifico gli operai del Comune di Marsala hanno rimosso pali e rete metallica nonché piccoli box in legno che sono stati posti sotto sequestro.

L’operazione congiunta mira a ripristinare la piena legalità.    

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.