Marsala 2020, in attesa che Di Girolamo sciolga la riserva. Spunta un nuovo candidato..

66

Cominciano gli incontri, i confronti tra le forze politiche locali in vista della tornata elettorale della prossima primavera, si cominciano a studiare le prime mosse politiche e le strategie da adottare per l’elezione del nuovo Sindaco di Marsala.

In attesa che il sindaco in carica sciolga la riserva sulla sua candidatura, cominciano a circolare alcuni nomi sui possibili candidati. Uno su tutti, Renzo Carini, l’ex sindaco da qualche mese subisce un vero e proprio pressing da parte di una vasta area politica, che spazia trasversalmente dal centro destra all’ala moderata della sinistra, a partire dell’amico di sempre e collega Stefano Pellegrino. Carini, nelle ultime ore, incassa anche l’apprezzamento dell’ex Assessore Regionale alla Sanità Baldo Gucciardi, che come fanno notare i cittadini, alla vigilia delle campagne elettorali, si ripresenta puntualmente a Marsala. Carini al momento tiene duro.

Il candidato annunciato Diego Maggio intanto continua le sue riunioni, stila il programma elettorale, e lancia alcune idee per il rilancio del turismo e del comparto vitivinicolo marsalese.

Una parte della politica, soprattutto i moderati di centro, proporrebbero Giovanni Sinacori, il quale, non sembrerebbe del tutto convinto. Sinacori al momento si guarda intorno, osserva i movimenti delle forze politiche locali, non conferma e non smentisce una sua candidatura.

I 5 Stelle, dopo le varie scissioni e eccellenti fuori uscite, dovrà proporre un valido candidato alla poltrona di sindaco. I pentastellati proporrebbero l’attuale consigliere e portavoce cittadino Aldo Rodriquez. Candidatura però, che non entusiasma tutto il popolo a 5 Stelle.

Lega e Fratelli d’Italia, sono alle prese con la formazione dei loro gruppi dirigenziali in città. Probabilmente, vorranno dire la loro con un loro candidato, ma ancora bisogna decidere il da farsi.

Nelle ultime ore, avanza anche una proposta da un gruppo di professionisti, soprattutto avvocati, che vorrebbero un loro candidato, si fa il nome del Consigliere comunale Vito Cimiotta, che gode come risaputo della stima, sia dell’onorevole Stefano Pellegrino (FI), che del sindaco di Salemi Domenico Venuti (PD), con il quale insite anche un solido vincolo di parentela.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.