Uomo aggredisce infermieri del Pronto Soccorso di Castelvetrano: arrestato

Un 50enne castelvetranese, Giovanni Calamia, disoccupato, senza fissa dimora, è stato arrestato dai carabinieri di Castelvetrano (TP), per interruzione di servizio di pubblica necessità, resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto d’indicazione sulla propria identità personale.

L’uomo, lo scorso lunedì, si è presentato al Pronto Soccorso dell’Ospedale Vittorio Emanuele di Castelvetrano, importunando pazienti e personale medico, tanto da costringere questi ultimi, a chiamare il 112 per far intervenire i carabinieri.

Giunti sul posto, i militari hanno trovato l’uomo, in evidente stato di agitazione, che inveiva nei confronti degli addetti al Pronto Soccorso chiedendo insistentemente di essere visitato prima degli altri, assumendo atteggiamenti particolarmente aggressivi e non permettendo di fatto al personale sanitario di turno di svolgere la loro attività.

Mentre i Carabinieri cercavano di riportare alla ragione lo scalmanato instaurando un dialogo l’uomo, prima si è rifiutato di fornire le proprie generalità, quindi scagliandosi all’improvviso contro di essi. Soltanto dopo notevoli sforzi compiuti per calmare l’uomo, i Carabinieri sono riusciti a renderlo inoffensivo ed a condurlo presso il Comando Compagnia Carabinieri di Castelvetrano dove, concluse le formalità di rito, è stato dichiarato in stato di arresto.

Ieri mattina, Calamia è stato giudicato con rito direttissimo, che si è concluso con la convalida dell’arresto e l’applicazione della misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.